Supersport Nurburgring Prove Libere 1: super tempo di Laverty

Sofuoglu segue a tre decimi, terzo a sorpresa Fujiwara

3 settembre 2010 - 11:05

Il britannico Eugene Laverty è un pilota che sorprende sempre, ne sa qualcosa il suo rivale per il titolo Kenan Sofuoglu. Dopo una prima sessione di prove libere quasi interamente dominata dal turco di casa Honda Ten Kate, apparso quasi imbattibile per il 95% del turno, ecco che nel finale il pilota Parkalgar Honda compie un giro fantastico ed ottiene la testa della classifica, grazie ad un favoloso tempo di 1’59.646, rifilando più di tre decimi al compagno di marca. I due sono stati gli unici in pista a scendere sotto il limite dei due minuti, e tutto lascia presagire un week-end rovente sul circuito del Nurburgring.

Terza classificata è, come da tradizione, una Kawasaki del team Provec Motocard.com, questa volta (vista la non partecipazione dello spagnolo Joan Lascorz, il quale ha terminato anzitempo la stagione) appartenente al giapponese Katsuaki Fujiwara, il quale ha preceduto al termine il sempre competitivo Gino Rea (Honda Intermoto) lo spagnolo David Salom con la prima delle Triumph BE-1 ParkinGO e l’australiano Broc Parkes, che proprio di Lascorz ha preso il posto nel team iberico.

L’ex pilota Superbike, alla prima quest’anno con le 600cc ma esperto conoscitore del campionato, ha fatto meglio dell’inglese Chaz Davies (ParkinGO Triumph BE-1), del rientrante Michele Pirro con la CBR 600RR Ten Kate, e dei due francesi Fabien Foret (Kawasaki Lorenzini by Leoni) e Matthieu Lagrive (Triumph ParkinGO BE-1).

Per quanto riguarda gli italiani in pista c’è l’undicesimo posto di Massimo Roccoli (Honda Intermoto), il quattordicesimo di Vittorio Iannuzzo (con la quarta ed ultima Triumph Daytona 675 della compagine italiana BE-1) e il diciottesimo del giovane e talentuoso Roberto Tamburini (Yamaha Bike Service Racing Team) al rientro dall’infortunio di Silverstone, quest’ultimo preceduto dal britannico Christian Iddon, sostituto di Alexander Lundh in sella alla Honda Cresto Guide Racing.

Supersport World Championship 2010
Nurburgring, Classifica Prove Libere 1

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 1’59.646
02- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.318
03- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.645
04- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 0.974
05- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 1.308
06- Broc Parkes – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.819
07- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.854
08- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 1.877
09- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 1.920
10- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 2.330
11- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.593
12- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 2.695
13- Ronan Quarmby – Interfile TyresinTransit Team – Honda CBR 600RR – + 2.902
14- Vittorio Iannuzzo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 3.094
15- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.467
16- Mark Aitchinson – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.862
17- Christian Iddon – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 4.127
18- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 4.950
19- Bastien Chesaux – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 5.217
20- Imre Toth – Team Toth – Honda CBR 600RR – + 5.530
21- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 28.485

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Serve una nuova moto, la caduta è colpa mia”

Supersport Cluzel

Supersport, prove Argentina: Cluzel è impressionante, Gonzalez insegue

Superbike, Toprak

Superbike Argentina Prove 2: Super Toprak, adesso chi lo prende?