Supersport: novità e ultime notizie per il round di Monza

Squadre con nuovi aggiornamenti, le wild card

6 maggio 2010 - 6:35

Monza rappresenta la quinta prova stagionale del Mondiale Supersport, proponendo diversi temi interessanti della vigilia, al di là del confronto a tre in campionato tra Joan Lascorz, Kenan Sofuoglu ed Eugene Laverty in rigoroso ordine di classifica. Andiamo a scoprire le ultime news e curiosità dell’appuntamento di Monza della categoria. La storia della Supersport a Monza Dal 1997 al 2009 la Supersport ha corso a Monza celebrando sei successi Honda, quattro Yamaha (nell’ultimo biennio con Fabien Foret e Cal Crutchlow), 2 Ducati (1997 e 2000 con Fabrizio Pirovano e Paolo Casoli), 1 Suzuki nel 1998 con “Piro”, da sempre il più veloce nella sua Monza. Non ha mai vinto la Kawasaki. Interessanti i successi nel 1999 di Wilco Zeelenberg, oggi team manager di Jorge Lorenzo in MotoGP, e nel 2006 del giovanissimo francese Yoann Tiberio con la Honda Megabike, talento che si è perso per strada in questi anni. Novità tecniche per le squadre Continuo sviluppo ed, in alcuni casi, focalizzato proprio all’evento di Monza. Parkalgar e Ten Kate hanno lavorato al banco in queste settimane per trovare qualche cavallo in più per le proprie Honda CBR 600RR. Sviluppi di elettronica invece per il team Intermoto, dopo aver già introdotto un nuovo propulsore ad Assen.

Kawasaki Lorenzini by Leoni con i riferimenti del CIV Nella prova del CIV proprio a Monza il Team Lorenzini by Leoni si era iscritto come wild card con la Kawasaki ZX-6R affidata a Fabien Foret. Dopo la pole position, il pilota francese non ha corso in gara per una scelta del team e compresa dalla FMI. La ragione? Non rischiare in vista del mondiale, tenendo conto dell’asfalto umido reso insidioso dalla pioggia… Per la cronaca nelle prove Foret ha girato in 1’48″490, già sotto al record della pista. Triumph sempre a quattro punte Rinfrancata dal quarto posto in campionato grazie a Chaz Davies, la Triumph guarda con fiducia verso Monza anche se ci si aspetta un discreto gap velocistico (nell’ordine dei 10 km/h) rispetto alle più potenti 4 cilindri. Sempre quattro i piloti con le Triumph Daytona 675 marchiate ParkinGO e BE1 Racing: Chaz Davies, Matthieu Lagrive, David Salom e Jason DiSalvo. Interessante curiosità: settimana scorsa nella prova del CIV ha corso con la Daytona 675 ufficiale Giuliano Rovelli, team manager e boss ParkinGO-BE1. Ottimo 12° tempo in qualifica, gara conclusa anzitempo per una scivolata.

Le Wild Card Complessivamente si conteggiano tre wild card per l’appuntamento di Monza. Il più atteso è sicuramente Gianluca Vizziello, per anni protagonista della categoria, di ritorno una-tantum nel mondiale con la stessa Honda CBR 600RR del team Velmotor2000 con cui ha vinto settimana scorsa la prova del campionato italiano: teniamolo d’occhio. Non mancherà nemmeno il Puccetti Racing, squadra ufficiale Kawasaki Italia, con Alessio Palumbo già al via di Valencia (caduto al via dopo un contatto e conseguente frattura alla spalla destra). Seconda esperienza nella Supersport per Imre Toth con la Honda dell’omonimo team, pilota ungherese fino all’anno scorso nel Motomondiale classe 250cc. Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Ana Carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della guerriera: “Se cadi sette volte, rialzati otto”

Superbike, Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes impaziente “BMW deve dirmi adesso se andiamo avanti”

locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la cinquina storica da fuga iridata