Supersport Monza Qualifiche 1: Laverty sempre al top

L'irlandese precede David Salom e Joan Lascorz

7 maggio 2010 - 14:13

Eugene Laverty si ripete anche nel primo turno di qualifiche sul circuito di Monza, per la classe Supersport. Il britannico del team Parkalgar Racing è riuscito a sfruttare le condizioni della pista asciutte e ad abbassare in maniera importante, come del resto tutti gli altri piloti in pista, i riferimenti cronometrici, segnando un best lap di 1’48.303 che è il nuovo record del circuito (visto l’azzeramento dei precedenti riferimenti, dovuto alla modifica della Prima Variante). I primi cinque classificati al termine del turno sono stati gli unici a scendere sotto il muro del minuto e trentanove secondi, con lo spagnolo David Salom che ha ottenuto un ottimo secondo tempo a soli 220 venti millesimi dal leader, nonostante la caduta nel finale.

Dietro il pilota ParkinGO BE-1 Racing si piazza l’attuale leader del campionato Joan Lascorz, pilota Kawasaki Motocard.com, davanti all’altro centauro della “verdona” di Akashi Fabien Foret, del privato Lorenzini by Leoni, che può trarre vantaggio dai “test” effettuati lo scorso week-end nel Campionato Italiano Velocità (ha infatti dato forfait dalla gara domenicale). Soltanto quinto è l’attuale sfidante per il titolo Kenan Sofuoglu con la Honda Ten Kate, davanti al compagno di squadra Michele Pirro e al secondo pilota Provec Motocard.com Katsuaki Fujiwara, vittima di un problema tecnico alla sua ZX-6R in questa sessione.

Buoni risultati per i due italiani Massimo Roccoli (Honda Intermoto) e Gianluca Vizziello (Honda Velmotor 2000), rispettivamente nono e decimo e preceduti dal francese Matthieu Lagrive con la terza Daytona 675 classificata. Ottimi riscontri cronometrici per il nuovo acquisto del team Kuja Racing Andrea Boscoscuro, quattordicesimo e già più veloce del compagno di squadra Danilo Dell’Omo, sedicesimo.

Supersport World Championship 2010
Monza, Classifica Qualifiche 1

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 1’48.303
02- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 0.220
03- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.360
04- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 0.440
05- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.635
06- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 1.145
07- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.231
08- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.317
09- Gianluca Vizziello – Velmotor 2000 – Honda CBR 600RR – + 1.384
10- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 1.740
11- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 2.031
12- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 2.431
13- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.504
14- Andrea Boscoscuro – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 2.554
15- Jason DiSalvo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 2.768
16- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.178
17- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 3.484
18- Bastien Chesaux – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 4.648
19- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 4.879
20- Imre Toth – Team Toth – Honda CBR 600RR – + 7.480

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

portimao superbike sky sport

Superbike, il round di Portimão in TV: diretta Sky Sport e orari TV8

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista ha perso la bussola Honda “A Portimao sarà peggio”

toprak superbike

Superbike: Toprak, salvataggio alla Marc Márquez… Anzi, quasi (VIDEO)