Supersport Misano, Superpole: Super Federico Caricasulo

Federico Caricasulo conquista una bellissima pole position a Misano e si candida per la vittoria. Jules Cluzel e Randy Krummenacher in prima fila.

7 luglio 2018 - 13:11

Federico Caricasulo ha intenzione di vincere nuovamente dopo Buriram 2017 e quale occasione migliore per provarci, se non il round di casa a Misano? Il pilota ravennate, nel frattempo, si è preso la pole position dopo essere stato il più veloce già nelle prove libere.

“Carica” si è portato in testa nelle fasi iniziali della Superpole 2 girando in 1’38.256, tempo poi abbassato fino a 1’38.086. Il pilota del team GRT Yamaha ha poi girato in 1’37.694 nel finale e questo gli ha permesso di consolidare la prima posizione e di prendersi la sua seconda pole position nel Mondiale Supersport, interrompendo così un digiuno che durava da Misano 2016.

Alle spalle di Caricasulo, Jules Cluzel (Yamaha Nerds Racing Team) e Randy Krummenacher (Yamaha BARDAHL Evan Bros.) si sono presi la seconda e terza posizione risalendo nei minuti finali, completando così una prima fila tutta Yamaha. Come siamo ormai abituati a vedere, la prima non-Yamaha in classifica è la MV Agusta guidata da Raffaele De Rosa, ottimo quarto davanti a Sandro Cortese. Quest’ultimo, leader del campionato, ha ottenuto il quinto tempo dopo essere caduto nelle fasi iniziali della SP2.

Il Campione del Mondo in carica Lucas Mahias, invece, chiuderà la seconda fila in virtù del sesto tempo, mentre la terza fila sarà aperta da Stefano Valtulini: il pilota bergamasco ex-Mondiale Moto3 è a Misano come wild card e dopo un inizio da protagonista ha chiuso la Superpole in settima posizione. Dietro a “Valtu”, Kyle Smith e Hikari Okubo partiranno ottavo e nono, mentre Anthony West, Sheridan Morais e l’altra wild card Marco Bussolotti scatteranno dalla quarta fila. Da segnalare che Okubo e Morais hanno disputato la Superpole 2 dopo aver superato la SP1.

Per quanto riguarda gli italiani rimasti fuori dalla Superpole 2, le altre wild card Lorenzo Gabellini (Yamaha GAS Racing Team con livrea dedicata alla Notte Rosa), Davide Stirpe (Campione Italiano Supersport in carica) e Roberto Mercandelli partiranno rispettivamente 14°, 16° e 17°. Ayrton Badovini è ventunesimo davanti ad Alfonso Coppola, mentre Michael Canducci (che sostituisce l’infortunato Kevin Manfredi sulla Yamaha del Team Rosso e Nero) partirà 26° davanti ad Alex Baldolini.

In conclusione, il miglior pilota dell’Europeo è ancora una volta Eemeli Lahti. Unico pilota Suzuki in Supersport e in tutto il circus SBK, il finlandese ha ottenuto il 19° tempo e scatterà quattro posizioni avanti rispetto al leader della categoria Rob Hartog (23°e preceduto anche da Coppola).

Photo Credit. Marco Lanfranchi

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike 2020, Calendario

Superbike 2020: Calendario, niente Asia ma torna la Germania

Lorenzo Savadori

Superbike 2020: Lorenzo Savadori, (quasi) fatta con Pedercini Kawasaki

british talent cup

British Talent Cup, ecco il calendario 2020 provvisorio