Supersport Misano Prove Libere 2: Sofuoglu precede Pirro

Doppietta Honda Ten Kate nelle ultime rlibere

26 giugno 2010 - 6:45

Il numero 54 del team Honda Ten Kate Kenan Sofuoglu ha concluso al top il secondo turno di prove libere sul circuito di Misano. Il centauro turco, iridato 2007 della categoria, lo ha fatto staccando un best crono di 1’38.799 e risultando l’unico pilota in pista a scendere sotto il muro del minuto e trentanove secondi. A 409 millesimi di secondo infatti troviamo il compagno di squadra Michele Pirro, il quale è risultato molto veloce in tutti i turni finora disputati. Il pugliese di San Giovanni Rotondo ha preceduto due piloti del calibro di Eugene Laverty, team Honda Parkalgar, e Joan Lascorz, che corre con la squadra Provec Motocard.com.

Quest’ultimo è riuscito in questa seconda sessione di prove libere a recuperare terreno sugli avversari, avvicinandosi al vertice della classifica come mai aveva fatto in questo round numero 8 della stagione 2010. Continua il momento molto convincente invece per l’inglese Gino Rea, capace ancora una volta di classificarsi nella top 5 in sella alla CBR 600RR Intermoto, nonostante i 990 millesimi rimediati da Sofuoglu. “Speedy-G” è riuscito a mettersi dietro il primo pilota Triumph ParkinGO BE-1 David Salom, la wild card Roberto Tamburini con la Yamaha Bike Service Racing Team ed il compagno di squadra, nonché pilota di casa, Massimo Roccoli.

Chiudono la top 10 il secondo dei quattro piloti BE-1 Racing, l’inglese Chaz Davies, seguito dal danese Robbin Harms con la Honda del team Harms Benjan Racing. Da segnalare le cadute senza conseguenze per Eugene Laverty, Vittorio Iannuzzo ed Eduard Blokhin. In fondo al gruppo Paola Cazzola (23° all’esordio con Yamaha preparata dal team Ciatti) e Nikolett Kovacs (Honda Kuja Racing).

Supersport World Championship 2010
Misano Adriatico, Classifica Prove Libere 2

01- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – 1’38.799
02- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.409
03- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 0.704
04- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.786
05- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 0.990
06- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 1.220
07- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1.225
08- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 1.460
09- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.484
10- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 1.557
11- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 1.577
12- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 2.038
13- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 2.290
14- Alessandro Torcolacci – Team Civita Racing – Triumph Daytona 675 – + 2.856
15- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 3.419
16- Bastien Chesaux – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 3.662
17- Danilo Dell’Omo – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 4.043
18- Vittorio Iannuzzo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 4.205
19- Alessio Palumbo – Puccetti Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-6R – + 4.230
20- Iuri Vigilucci – Vigi Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 4.825
21- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 5.123
22- Eduard Blokhin – Rivamoto – Yamaha YZF R6 – + 6.462
23- Paola Cazzola – Wild Boar Team – Yamaha YZF R6 – + 7.000
24- Imre Toth – Team Toth – Honda CBR 600RR – + 7.267
25- Nikolett Kovacs – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 8.671

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Eugene Laverty su di giri: “Dopo la pausa torno a giocarmi il podio”

Walderstown fatale a Darren Keys

Tom Sykes, un altro podio: “BMW, la crescita è impressionante”