Supersport Miller Qualifiche 1: Eugene Laverty da record

Prenota la pole il pilota del team Parkalgar Honda

29 maggio 2010 - 21:51

Punta, determinato e veloce, al poker di successi consecutivi Eugene Laverty. Per conseguire questo obiettivo la pole position al Miller Motorsports Park è l’ideale, come dimostrato nella prima sessione di qualifiche ufficiali dove è stato in grado di viaggiare su di un interessante 1’51″652, già sotto al precedente record della pista di Joan Lascorz, poleman nel 2009 e staccato di mezzo secondo al termine delle prove cronometrate del sabato a Salt Lake City.

Laverty, in stato di grazia, si ritrova con un’occasione d’oro per chiudere l’infernale mese di maggio con tre gare in poche settimane e la leadership di campionato. Agli avversari non resta che trovar rimedio per domani, pagando tutti distacchi notevoli: mezzo secondo Lascorz, 8/10 Kenan Sofuoglu, vincitore lo scorso anno e attualmente in sesta posizione.

L’iridato 2007 è preceduto anche dalla competitiva Triumph di David Salom, terzo, dalla Kawasaki preparata dal Lorenzini by Leoni di Fabien Foret (4°) e dalla Honda di Robbin Harms, quinto nonostante un problema tecnico nel corso della sessione. Non un buon inizio per il team Ten Kate che colloca Michele Pirro in nona posizione sopravanzato anche dalle altre due Triumph Daytona 675 dell’americano Jason DiSalvo e Chaz Davies, mentre Massimo Roccoli scivola al 13° posto.

Ultima in classifica Melissa Paris che paga 7″ dalla pole position provvisoria con la sua Yamaha del MPH Racing, l’unica R6 al via di questa gara con complessivamente 19 iscritti dei 23 attesi per il week-end nello Utah.

Supersport World Championship 2010
Salt Lake City, Classifica Qualifiche 1

01- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – 1’51.652
02- Joan Lascorz – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 0.559
03- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 0.658
04- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 0.676
05- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 0.857
06- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.882
07- Jason DiSalvo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 0.955
08- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 0.994
09- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 1.080
10- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 1.363
11- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.677
12- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 1.773
13- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 1.995
14- Miguel Praia – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 2.661
15- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 2.815
16- Tyler Odom – Erion Racing – Honda CBR 600RR – + 2.985
17- Bastien Chesaux – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 5.161
18- Jason Farrell – Indy Superbikes.com – Kawasaki ZX-6R – + 5.662
19- Melissa Paris – MPH Racing – Yamaha YZF R6 – + 7.174

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Scott Redding tra Superbike e MotoGP: una ‘bomba’ nel box Ducati

Superbike, Yamaha

Superbike: Yamaha corre ai ripari, c’è un problema motori come in MotoGP?

locatelli supersport

Andrea Locatelli: “Futuro? Vorrei la Superbike con Evan Bros”