Supersport Imola Prove Libere 2: Broc Parkes in testa

Pista che si asciuga con l'australiano davanti a Rea

25 settembre 2010 - 6:46

La Supersport ha aperto la seconda giornata di attività all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, complice lo spostamento della Superstock 1000 attorno alle 11:45 per il lavoro di “pulizia” del tracciato. Con la pista che andava man mano asciugandosi, i tempi di questa seconda sessione di prove libere risultano pertanto poco indicativi, anche se gli abituali protagonisti della categoria sono già là davanti. Questo il caso di Broc Parkes, tornato nella categoria questa volta con la Kawasaki ufficiale in sostituzione dell’infortunato Joan Lascorz in seno al team Provec Motocard.com. Debutto al Nurburgring, 4° diventato poi 3° per la squalifica di Gino Rea, un test a Valencia e l’australiano due volte vice-campione del mondo si ritrova al comando in 2’09″492, limando ben 3″ al suo ultimo giro a testimoniare le condizioni mutevoli del tracciato.

Alle sue spalle a poco più di un decimo Gino Rea su Honda Intermoto, che si è preso il lusso (come da abitudine consolidata nelle ultime due gare) di tener testa alle CBR del team Ten Kate, squadra con cui lo scorso anno ha vinto il titolo Europeo Superstock 600. Il giovane pilota britannico nonostante una scivolata precede in classifica Kenan Sofuoglu e Michele Pirro, anche lui volato a terra senza alcuna conseguenza specialmente al polso destro già infortunato a Brno.

“Specialisti” della pioggia sono piloti di esperienza come Matthieu Lagrive, quinto con la prima delle Triumph Daytona 675 ufficiali marchiate BE1 Racing, ma anche Cristiano Migliorati che porta la Kawasaki del Puccetti Racing con la quale è in corsa per la vittoria del titolo italiano addirittura in sesta posizione seppur a 2″ dalla vetta. Il sempreverde “Miglio” si è lasciato alle spalle Eugene Laverty che ci è andato cauto in questo turno di prove, un pò come Massimo Roccoli (9°), il leader del CIV e vincitore proprio sul bagnato domenica a Misano Gianluca Vizziello (11°), Giuseppe Barone (13°, wild card con Yamaha RCGM), a seguire Tamburini 16° e Iannuzzo 19°.

Due piloti, nello specifico Mauro Goffi (sostituto di Dell’Omo al Kuja Racing) ed il pupillo di casa Ten Kate Ronan Quarmby, sono volati a terra nel loro primo giro utile senza pertanto ottenere tempi significativi, sperando di migliorarsi nelle pomeridiane decisive qualifiche ufficiali.

Supersport World Championship 2010
Imola, Classifica Prove Libere 2

01- Broc Parkes – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – 2’09.492
02- Gino Rea – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 0.105
03- Kenan Sofuoglu – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.353
04- Michele Pirro – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 600RR – + 0.918
05- Matthieu Lagrive – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 1.675
06- Cristiano Migliorati – Puccetti Racing Kawasaki Italia – Kawasaki ZX-6R – + 1.999
07- Eugene Laverty – Parkalgar Honda – Honda CBR 600RR – + 2.020
08- Chaz Davies – ParkinGO Triumph BE1 – Triumph Daytona 675 – + 2.028
09- Massimo Roccoli – Intermoto Czech – Honda CBR 600RR – + 2.589
10- Robbin Harms – Harms Benjan Racing – Honda CBR 600RR – + 2.959
11- Gianluca Vizziello – Velmotor 2000 – Honda CBR 600RR – + 3.304
12- David Salom – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 4.320
13- Giuseppe Barone – RCGM 2B Corse – Yamaha YZF R6 – + 4.689
14- Mark Aitchison – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 4.902
15- Roberto Tamburini – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 5.484
16- Imre Toth – Team Toth – Honda CBR 600RR – + 5.493
17- Katsuaki Fujiwara – Kawasaki Provec Motocard.com – Kawasaki ZX-6R – + 6.501
18- Fabien Foret – Team Lorenzini by Leoni – Kawasaki ZX-6R – + 6.589
19- Vittorio Iannuzzo – ParkinGO BE1 Triumph – Triumph Daytona 675 – + 7.822
20- Alexander Lundh – Cresto Guide Racing Team – Honda CBR 600RR – + 9.645
21- Mauro Goffi – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 23.773

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike Portimao, Toprak si prende anche FP3 Yamaha velocissime

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding esagerato “Bautista con la Ducati andava a 5000 km/h”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea “Adesso io e la Ninja ci stiamo capendo”