Supersport: Gino Rea vuole lottare con i piloti ufficiali

Settimo in campionato alla stagione d'esordio

10 giugno 2010 - 5:14

All’esordio nella categoria Gino Rea quest’anno si ritrova al giro di boa del campionato in settima posizione assoluta, riuscendo a raccogliere ben 54 punti e diversi piazzamenti nella top ten con il sesto posto di Valencia quale miglior risultato.

Al Miller Motorsports Park il Campione in carica dell’Europeo Superstock 600 ha dovuto conoscere il tracciato in fretta per ritrovarsi competitivo anche in gara, conclusa in 9° posizione dopo una bella lotta con alcuni piloti con ben altro pacchetto a disposizione.

Per me è stata una gara difficile quella di Miller“, spiega il pilota britannico. “Ho fatto una buona partenza e questa volta ero nel treno giusto, in lotta per la quarta posizione. Stare insieme a piloti ufficiali per sicuramente un aspetto positivo per me e per la squadra, possiamo correre con loro ed il nostro passo non è male. Il bilanciamento della moto era ottimale, ma penso che abbiamo bisogno di lavorare sull’elettronica per riuscire a gestire gli pneumatici negli ultimi 4/5 giri di gara, visto che gli altri piloti sembrano aver qualcosa di più in questa fase“.

Gino Rea ha trascorso, come altri piloti di Superbike e Supersport, diversi giorni a Las Vegas in totale relax e divertimento, prima di pensare già a Misano Adriatico.

Il mio obiettivo sarà lo stesso, quello di stare più vicino possibile ai piloti ufficiali come siamo già riusciti a fare in questa stagione“, ha concluso il portacolori Intermoto Czech.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

portimao superbike sky sport

Superbike, il round di Portimão in TV: diretta Sky Sport e orari TV8

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista ha perso la bussola Honda “A Portimao sarà peggio”

toprak superbike

Superbike: Toprak, salvataggio alla Marc Márquez… Anzi, quasi (VIDEO)