Supersport Assen

Supersport, Gara 1 Assen: Aegerter pianifica la fuga mondiale, Odendaal 2°

Aegerter sbaraglia la concorrenza anche ad Assen e conquista la quarta vittoria consecutiva allungando sensibilmente nel mondiale. 2° Odendaal

24 luglio 2021 - 17:09

Nella Supersport poche sorprese in gara, almeno per quanto riguarda la vittoria. Dominique Aegerter rispetta i pronostici e conquista il successo nella prima gara del weekend (il quarto consecutivo) allungando sensibilmente anche nella classifica mondiale. I rivali ci hanno provato, Odendaal in primis, a mettergli i bastoni tra le ruote, ma per la concorrenza non c’è stato niente da fare.

Aegerter inarrestabile

Sia Odendaal che Oettl hanno cercato nelle battute iniziali a mettersi in testa, ma una volta che a prendere il comando è stato Aegerter non ci sono stati più dubbi. Lo svizzero ha impresso il ritmo alla gara e nonostante i tentativi di Odendaal è riuscito a suon di giri veloci a conquistare il margine che gli serviva per conquistare la corsa sul finale.

Cluzel ai piedi del podio

A chiudere il podio ci ha pensato allora Oettl, che concretizza almeno per ora un buon weekend dopo avere conquistato anche la prima fila nella Superpole. 4° invece Jules Cluzel, che insieme a Randy Krummenacher ha recuperato un considerevole strappo su Manuel Gonzalez, 6° al traguardo. Lo spagnolo ha sofferto alcuni problemi fisici nel finale di corsa che gli hanno impedito di chiudere con una sicura 4° posizione dopo essersi assicurato un vantaggio importante e perso il contatto con i primi nei primi giri solo per un duello con Can Oncu.

Anche in Supersport tante cadute

Proprio il turco chiude dietro a Gonzalez, con Caricasulo 8° davanti ad Alcoba e un sorprendente Morais a chiudere la top 10. 11° al rientro Sebestyen, 12° Bernardi con penalità: il pilota del team CM ha centrato Takala a sei giri dalla fine ed è stato così sanzionato con un long lap penalty. A punti anche Michel Fabrizio, Pratama e Manfredi, mentre appena fuori Taccini e Fuligni. A terra Tuuli in una caduta abbastanza spaventosa in uscita dall’ultima chicane mentre si trovava in lotta con Krummenacher e Cluzel, fuori anche Szkopek, Webb e Casadei, così come Herrera (ritirata) e De Rosa.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding in Catalunya

Superbike, Scott Redding: “Mi sento in colpa per il sorpasso a Bassani”

Superbike, Razgatlioglu contro Rea

Superbike, sfortuna Razgatlioglu: cosa è successo alla Yamaha R1

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike