Supersport Assen Prove 2: Lorenzo Lanzi a sorpresa

Lowes e Nemeth 2° e 3°, il leader Foret 27°

21 aprile 2012 - 7:54

Al suo ritorno alle corse dopo la sostituzione di Toseland lo scorso anno in Superbike dello scorso anno con BMW Motorrad Italia ed una lunghissima assenza dal Mondiale Supersport (l’ultima sua stagione completa risale al 2004), Lorenzo Lanzi, nuovo pilota Honda ProRace per la gara di Assen al posto di Lukas Pesek, ha fatto segnare il miglior tempo nel secondo turno di libere Supersport sulla pista olandese, disputato su asfalto umido dopo che la pioggia ha smesso di scendere proprio in concomitanza con l’inizio di sessione.

L’esperto pilota romagnolo ha fatto segnare un miglior tempo di 1’55.523, ottenuto nel finale di turno quando le condizioni del tracciato sono andate migliorando, precedendo Sam Lowes (Bogdanka PTR Honda), in palla anche sotto la pioggia nonostante la scivolata a dieci minuti dall’inizio, Balasz Nemeth (Honda Racing Team Toth) e Vladimir Leonov (Yamaha Yakhnich Motorsport). Il giovane pilota russo, vittima di un problema tecnico nelle qualifiche 1 al freno anteriore, ha preceduto di soli 10 millesimi l’australiano Broc Parkes (Honda Ten Kate Racing Products), competitivo nella giornata di ieri e leggermente attardato questa mattina.

Sesto il francese Jules Cluzel (PTR Honda), davanti al duo Kawasaki DeltaFin Lorenzini composto da Kenan Sofuoglu e Sheridan Morais, al nostro Andrea Antonelli (Honda Lorini), vittima di una caduta nel finale alla “Haarbocht”, ed al vice-campione in carica dell’europeo Superstock 600 Joshua Day (Kawasaki Goeleven). Lontanissimo dai primi il leader della classifica Fabien Foret (Kawasaki Intermoto Step), autore di soli 8 giri.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Luca Marconi (Yamaha VFT) è quattordicesimo, mentre Massimo Roccoli (Yamaha Bike Service -WTR Ten10), Dino Lombardi (Yamaha PATA by Martini Corse) e Roberto Tamburini (Honda Lorini) hanno chiuso rispettivamente in diciannovesima, ventesima e ventitreesima posizione.

Problema tecnico per entrambi i piloti del Triumph Power Team by Suriano Alex Baldolini (senza tempo) e Vittorio Iannuzzo (21esimo), il primo all’inizio ed il secondo alla fine del turno. Cadute anche per Fabio Menghi (Yamaha VFT), Mathew Scholtz (Bogdanka PTR Honda) e per la wild-card olandese Stuart Voskamp (Suzuki Konvi Racing Team).

Supersport World Championship 2012
Assen, Classifica Prove Libere 2

01- Lorenzo Lanzi – ProRace – Honda CBR 600RR – 1’55.523
02- Sam Lowes – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 0.307
03- Balazs Nemeth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 1.612
04- Vladimir Leonov – Yakhnich Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 1.857
05- Broc Parkes – Ten Kate Racing Products – Honda CBR 600RR – + 1.867
06- Jules Cluzel – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 1.987
07- Kenan Sofuoglu – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 2.394
08- Sheridan Morais – Kawasaki DeltaFin Lorenzini – Kawasaki ZX-6R – + 2.447
09- Andrea Antonelli – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 2.471
10- Joshua Day – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-6R – + 2.524
11- Imre Toth – Racing Team Toth – Honda CBR 600RR – + 2.809
12- Twan Van Poppel – TRG Motorsport – Yamaha YZF R6 – + 3.149
13- PJ Jacobsen – Bogdanka Honda PTR – Honda CBR 600RR – + 3.174
14- Luca Marconi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.294
15- Thomas Caiani – Kuja Racing – Honda CBR 600RR – + 3.947
16- Jed Metcher – RivaMoto Junior Team – Yamaha YZF R6 – + 4.435
17- Mathew Scholtz – Bogdanka PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 4.632
18- Romain Lanusse – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 5.318
19- Massimo Roccoli – Bike Service WTR Ten10 – Yamaha YZF R6 – + 5.552
20- Dino Lombardi – Team PATA by Martini – Yamaha YZF R6 – + 5.877
21- Vittorio Iannuzzo – Power Team by Suriano – Triumph Daytona 675 – + 6.527
22- Stuart Voskamp – Konvi Racing Team – Suzuki GSX-R 600 – + 6.691
23- Roberto Tamburini – Team Lorini – Honda CBR 600RR – + 6.760
24- Ronan Quarmby – PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 6.777
25- Valentin Debise – SMS Racing – Honda CBR 600RR – + 7.219
26- Martin Jessopp – Riders PTR Honda – Honda CBR 600RR – + 7.266
27- Fabien Foret – Kawasaki Intermoto Step – Kawasaki ZX-6R – + 9.783
28- Oleg Pozdneev – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 11.192
29- Fabio Menghi – VFT Racing – Yamaha YZF R6 – + 11.928
30- Yves Polzer – Team MRC Austria – Yamaha YZF R6 – + 15.050
31- Eduard Blokhin – RivaMoto – Yamaha YZF R6 – + 21.313

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Mondiale difficile al primo tentativo”

ana carrasco

Ana Carrasco, inizia la riabilitazione: le cicatrici sulla schiena

Superbike, Garrett Gerloff

Superbike: Garrett Gerloff scala il podio, e se fosse solo l’inizio?