Supersport 600 Monza Prove Libere: Marino, poi D’Annunzio

Primi 30 minuti di prove sul tracciato brianzolo

7 maggio 2010 - 6:53

Primi trenta minuti a disposizione per i piloti dell’Europeo Superstock 600 a Monza. Con 20 iscritti, frutto delle wild card provenienti dal Campionato Italiano, la quarta prova stagionale si apre con il miglior tempo di Florian Marino, vincitore a Valencia e Assen, secondo in classifica di campionato con 11 punti di svantaggio rispetto a Jeremy Guarnoni. Il pilota del Ten Kate Race Junior, denominazione ufficiale della squadra italo-olandese nella categoria, ha percorso solo 6 giri aspettando il miglioramento della pista: non piove, ma il tempo non promette nulla di buono, tanto che non si è andati oltre i 18°.

Suo il best-time in 1’55″395, solo 85/1000 di vantaggio sull’abruzzese Federico D’Annunzio, secondo con la Yamaha del Martini Corse percorrendo solo 4 tornate dell’Autodromo brianzolo: per lui contano i riferimenti del CIV, dove ha corso settimana scorsa tra le Supersport (come Marino, d’altronde).

Scorrendo la classifica si porta in terza posizione il leader di campionato Jeremy Guarnoni (Morillas Yamaha) davanti a Dino Lombardi (Yamaha Martini Corse), 3° ad Assen e 2° lo scorso weekend a Monza nella serie tricolore con la stessa moto. Sorprende il quinto tempo di Joshua Elliot, britannico pupillo di Jeremy McWilliams, indietro nelle tre gare fin qui disputate: il passaggio da Honda a Kawasaki sembra una mossa giusta.

Gli altri italiani sono in 9° posizione con Stefano Casalotti, protagonista del CIV e wild card con la R6 del team Media Action Pro Race, seguito all’undicesimo posto da Davide Fanelli (Honda All Service System by QDP), Riccardo Russo (17°, wild card dal CIV e Yamaha R6 Cup, protagonista delle prime due gare), ultimo Riccardo Cecchini che come molti suoi giovani colleghi hanno deciso sapientemente di non rischiare. Al momento 19° Leandro Mercado, argentino campione AMA SuperSport in carica, arrivato nella nostra Penisola con la Kawasaki del team capitolino BWG Racing.

Superstock 600 European Championship 2010
Monza, Classifica Prove Libere

01- Florian Marino – Ten Kate Race Junior – Honda CBR 600RR – 1’55.395
02- Federico D’Annunzio – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 0.085
03- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Yamaha YZF R6 – + 0.874
04- Dino Lombardi – Martini Corse – Yamaha YZF R6 – + 0.905
05- Joshua Elliot – Direct CCTV Racedays – Kawasaki ZX-6R – + 1.928
06- Steve Le Coquen – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 2.069
07- Cyril Carrillo – Team ASPI – Yamaha YZF R6 – + 2.573
08- Tomas Krajci – TK Racing Slovakia – Yamaha YZF R6 – + 2.904
09- Stefano Casalotti – Media Action by Pro Race – Yamaha YZF R6 – + 3.319
10- Fredrik Karlsen – MTM Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 3.474
11- Davide Fanelli – All Service System by QDP – Honda CBR 600RR – + 3.570
12- Romain Lanusse – MRS Racing – Yamaha YZF R6 – + 3.701
13- Nacho Calero – Orelac Racing – Yamaha YZF R6 – + 4.019
14- Nelson Major – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 4.298
15- Gauthier Duwelz – MTM Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 4.310
16- Tony Covena – Econocom – Yamaha YZF R6 – + 5.086
17- Riccardo Russo – Bike e Motor Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 5.439
18- Mircea Vrajitoru – C.S.M. Bucharest – Yamaha YZF R6 – + 5.708
19- Leandro Mercado – BWG Racing – Kawasaki ZX-6R – + 9.044
20- Riccardo Cecchini – Azione Corse – Triumph Daytona 675 – + 9.895

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Portimao, Jonathan Rea si mangia la Superpole numero 24

Superbike, Toprak

Superbike Portimao, Toprak si prende anche FP3 Yamaha velocissime

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding esagerato “Bautista con la Ducati andava a 5000 km/h”