Superbike Supersport Evan Bros

Superbike, Evan Bros seguirà la linea della continuità nella nuova SSP?

La nuova SSP continua a prendere forma, con tante new entry: chi sembra seguire la strada della continuità però è Evan Bros, pur dicendo addio a Odendaal

22 dicembre 2021 - 14:22

Il nuovo corso della Supersport sarà sicuramente uno dei temi più intriganti del 2022 di Superbike e più di una persona ci ha messo gli occhi sopra. Lo si è visto con i tanti passaggi dal motomondiale al paddock delle derivate di serie e le sorprese non sembrano essere finite. L’ingresso di marchi come Ducati e Triumph fa certamente gola a piloti e squadre, pronte ad approfittare dell’opportunità e sfruttare la nuova Supersport come trampolino di lancio per successi e magari progetti da evolvere strada facendo.

C’è da dare uno sguardo attento tuttavia anche a chi rimarrà e negli anni è diventato punto di riferimento della categoria. In questa ottica una delle squadre che viene in mente è senza dubbio Evan Bros, che in questi anni ha dominato la scena diventando anche più volte campione del mondo. La compagine di Fabio Evangelista si appresta a vivere dunque un 2022 dove non mancheranno le sorprese, ma senza dubbio non si faranno trovare impreparati. In estate non è stato nascosto un certo malcontento per l’arrivo del nuovo corso, però adesso è il momento di guardare avanti.

Odendaal se ne va, Sebestyen rimane

Assodato (forse un po’ a sorpresa) l’addio di Steven Odendaal, vice campione quest’anno, Evan Bros ripartirà sicuramente da Peter Sebestyen. L’ungherese è subentrato in corsa nel 2021 crescendo gara dopo gara fino a mostrare cose molto positive sul finale di stagione. Al suo fianco, come abbiamo visto in questi giorni, potrebbe presentarsi un nome proveniente dal motomondiale. Stiamo parlando di Lorenzo Baldassarri, che ha già provato la Supersport a fine campionato, anche se parliamo della F3 800 targata MV Agusta. Inutile dire che Balda diventerebbe la punta di diamante della squadra di Evangelista.

Le voci su Baldassarri, però, hanno anche incuriosito dal punto di vista del materiale che verrà utilizzato da Evan Bros. Si è pensato infatti che la nuova MV potesse essere una new entry nel team, che avrebbe così lasciato la Yamaha R6 dopo anni di successi. Ancora non ci sono certezze a riguardo, ma come accadrà a un’altra compagine storica della categoria quale Ten Kate, anche Evan Bros potrebbe rimanere con Yamaha e di conseguenza seguire la linea della continuità. La dominante R6 vista in questi anni saprà resistere alla nuova MV, alla Triumph, ma soprattutto alla Panigale V2 di Ducati? Presto lo scopriremo.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea prende slancio “La Kawasaki evoluta funziona”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Test: Jonathan Rea ad occhi chiusi, nuovo tempone a Jerez

Superbike, Kawasaki Puccetti

Superbike, la tecnica: “Le Ohlins sulla Kawasaki, una ventata d’aria fresca”