STK1000 Magny Cours Prove 2: Guarnoni leader

Barrier secondo davanti a Staring, indietro La Marra

6 ottobre 2012 - 5:38

C’è una Kawasaki al comando dell’ultima mezz’ora di prove libere della Superstock 1000 FIM Cup a Magny-Cours. Jeremy Guarnoni, Campione Europeo Superstock 600 al secondo anno tra le 1000cc, con la Ninja ZX-10R del MRS Racing di Adrien Morillas ha spiccato il miglior riferimento cronometrico in 1’41″574, oltre 3/10 di vantaggio rispetto al capo-classifica e grande favorito per la conquista del titolo under-26 Sylvain Barrier, secondo con la BMW S1000RR di BMW Motorrad Italia GoldBet, nei tre turni di prove sin qui disputati costantemente davanti ai suoi più diretti rivali nella corsa alla FIM Cup.

Si mettono bene le cose per il pilota transalpino, poleman provvisorio ed in questa sessione seguito a distanza da Bryan Staring (3° nella schermata dei tempi ed in campionato a 22 punti dalla vetta) e, soprattutto, da Eddi La Marra, settimo a 1″165 con la Ducati 1199 Panigale preparata dal Barni Racing Team, preceduto in graduatoria anche da Markus Reiterberger (BMW alpha Racing), Matthieu Lussiana (Kawasaki del proprio Team ASPI) e Greg Gildenhuys, sudafricano pluri-campione Superbike in madrepatria, convocato da BMW Motorrad Italia in sostituzione dell’infortunato Lorenzo Baroni.

Weekend tutto in salita per il portacolori del Team Italia FMI, pur sempre il migliore dei nostri in classifica lasciando il compagno di squadra Lorenzo Savadori in 9° e Fabio Massei in 11° posizione con la Honda Fireblade del Ten Kate Junior Team. Non va oltre la 23esima piazza invece Massimo Parziani, al rientro dopo l’assenza forzata di Portimao sempre con la Aprilia RSV4 aPRC del M.V. Racing Team.

Nel pomeriggio, a partire dalle 17:05, seconda e conclusiva sessione di qualifiche ufficiali che determineranno lo schieramento di partenza della decisiva gara in programma domani alle 10:30 con Barrier grande favorito, non soltanto per i 3 punti di vantaggio rispetto a La Marra, 22 a scapito di Staring.

Superstock 1000 FIM Cup 2012
Magny-Cours, Classifica Prove Libere 2

01- Jeremy Guarnoni – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’41.574
02- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.356
03- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 0.657
04- Markus Reiterberger – Team alpha Racing – BMW S1000RR – + 0.884
05- Matthieu Lussiana – Team ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 1.151
06- Greg Gildenhuys – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.161
07- Eddi La Marra – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 1.165
08- Christoffer Bergman – BWG Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.247
09- Lorenzo Savadori – Barni Racing Team Italia – Ducati 1199 Panigale – + 1.518
10- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.552
11- Fabio Massei – EAB Ten Kate Junior Team – Honda CBR 1000RR – + 1.740
12- Ondrej Jezek – SK Energy Racing Team – Ducati 1098R – + 1.792
13- Randy Pagaud – Team OGP – Kawasaki ZX-10R – + 2.352
14- Julien Millet – Up Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.476
15- David McFadden – MRS Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.544
16- Nicolas Grobler – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.055
17- Alen Gyorfi – MetalCom Adrenalin H-Moto – Honda CBR 1000RR – + 3.441
18- Philippe Thiriet – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 3.714
19- Tiago Dias – Team Dias – Kawasaki ZX-10R – + 3.775
20- Marc Moser – Triple M Racing – Ducati 1199 Panigale – + 4.056
21- Andrzej Chmielewski – Red Devils Roma – Ducati 1098R – + 4.396
22- Heber Pedrosa – Team Brazil by ASPI – Kawasaki ZX-10R – + 4.466
23- Massimo Parziani – M.V. Racing Team – Aprilia RSV4 APRC – + 4.500
24- Gabriel Berclaz – Berclaz Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 5.071
25- Adrien Protat – FP Racing – Kawasaki ZX-10R – + 5.120

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista, Superbike Test Portimao

Superbike Test Portimao: Alvaro Bautista ha saltato l’ultima sessione

Alex Lowes, Superbike Test Portimao

Superbike Test Portimao: Alex Lowes vola con la Pirelli evo

Superbike 2020, Portimao

Superbike 2020: Calendario su 14 round? Portimao altri 3 anni