Marco Melandri

Marco Melandri positivo al Covid: il duro sfogo sui social

Marco Melandri positivo al Covid-19, si scaglia via social contro le politiche sanitarie e l'informazione di massa

7 gennaio 2022 - 11:20

Marco Melandri si è sempre schierato a favore della libertà di scelta quando si parla di vaccini. L’ex pilota, campione del mondo 2002 con l’Aprilia, è risultato positivo al Covid-19 qualche giorno fa ed ha pubblicato la foto del test sul suo profilo Instagram. Non senza una nota polemica per le politiche sanitarie adottate dal mondo politico e contro le voci, a suo dire fuorvianti, dei mass media.

Nelle scorse settimane il 39enne ravennate, che ha lasciato il mondo delle corse nel 2020 dopo una fulminea esperienza in Superbike, aveva già dibattuto sui social con la giornalista Selvaggia Lucarelli. Melandri si è sempre schierato a favore della libertà di scelta, sbandierando i diritti della Costituzione che secondo lui sarebbero intaccati dalle ultime decisioni del governo. “Contagiato da un 2 dosi… Se fosse successo il contrario? Per me esistono solo Negativi o Positivi, non esistono distinzioni e lo dice l’andamento dei fatti, cosi come che i nostri diritti non esistono più“.

Il duro monito di Melandri

Per Marco Melandri anche il Green Pass sarebbe incostituzionale, limitando i diritti di movimento di chi non vuole sottoporsi al vaccino anti Covid-19. “Se fate i bravi vi lasciano una carta verde dove avete il “beneficio” di poter lavorare e poter studiare. Stiamo scherzando? Mi sono esposto contro il Green Pass e sono stato definito “complottista, No Siringa, Terrapiattista”. Non sono niente di tutto questo ma solo per la libertà di scelta, come la nostra costituzione vuole, anzi vorrebbe“.

L’invito del campione, oggi commentatore tecnico per Dazn, è di ragionare con la propria testa, senza farsi troppo influenzare dai mezzi di comunicazione. “Spegnete Tv, radio e quant’altro, uscite all’aria aperta e godetevi la natura, guardate con i vostri occhi, pensate con la vostra testa. Vi renderete conto che la vita va avanti. Io saró sempre e comunque libero – ha concluso Marco Melandri -. Quando la sera mi guardo allo specchio non ho nulla da recriminarmi e so di poter dormire sonni tranquilli“.

Che favola Marco Simoncelli! “58” racconto illustrato in vendita anche su Amazon Libri

4 commenti

fabu
13:24, 8 gennaio 2022

caro Marco, se vuoi sentirti libero ed ergerti a paladino della libertà lascia perdere i cosiddetti social, che sono la peggior espressione di dipendenza e repressione, quella psicologica.

iovineroberto7_15827368
18:31, 7 gennaio 2022

Hai ragione c’é una costituzione che parla chiaro, e se i politici la trattano come carta straccia non per forza lo deve fare il popolo.
Al posto di avercela con chi ha fatto una scelta diversa bisognerebbe essere in pace con le proprie di scelte. E se dopo tre dosi uno si ammala non è colpa di chi non si è vaccinato,ma probabilmente è il vaccino stesso a non funzionare

    fabu
    12:52, 8 gennaio 2022

    @iovine, certo, anche con tre dosi ci si ammala, però non si muore e non si affollano le terapie intensive mettendo a rischio il personale sanitario e gravando sul ssl. vuoi la libertà di non farti il vaccino e ti infetti? pagati le cure o muori a casa tua.

    Max75BA
    22:02, 7 gennaio 2022

    …a Melandri (purtroppo non è l’unico) sfugge il significato di pandemia, di stato emergenziale, il covid19 non è un “problema” individuale ma bensì della collettività perciò bisogna attuare delle strategie collettive ovvero vaccinarsi (con il vaccino attuale, pur non essendo risolutivo al 100%), usare i dpi appropriati e uno “stile” di vita consono alla situazione attuale…il suo discorso “positivo e negativo” è decisamente errato, abbiamo il dovere di limitare i rischi a livello collettivo. Come cittadini dobbiamo dare il massimo con gli strumenti in possesso…mi pare che si rivendichi il diritto alla libertà e si celi un profondo egoismo e menefreghismo nei rig della collettività.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marco Melandri

Marco Melandri precisa: “Sull’autocontagio ero ironico, sono dentro un uragano”

marco melandri

L’opinione di Marco Melandri: “Vietare lo sport ai giovani è un crimine”

motogp melandri gresini turchia

MotoGP, la storia: le tre edizioni del Gran Premio di Turchia