Yamaha R3 bLU cRU European Cup “Strada più veloce verso il Mondiale”

Yamaha R3 bLU cRU European Cup è la grande novità 2019: l'ideatore Gianluca Montiron ci spiega come funzionerà la nuova palestra di campioncini

9 febbraio 2019 - 16:15

Yamaha R3 bLU cRU European Cup sarà la grande novità del 2019: un modo nuovo di lanciare giovani talenti, o di divertirsi in pista. La sfida lanciata da JiR (pluridecorato team del Motomondiale) e Yamaha Europa sarà anche la via per guadagnarsi il passaporto per il Mondiale, a parità di condizioni tecniche. E senza spendere fortune. Ci spiega gli obiettivi e come funzionerà Gianluca Montiron, ideatore di questo progetto innovativo.

Commenta

per primo!

Il ritorno dell’Europeo

Nel corso degli anni è venuto meno il campionato europeo dove il vincitore accedeva di diritto al mondiale. Era la meritocrazia sportiva: i primi tre classificati dei campionati  nazionali passavano all’europeo,  prima di approdare al mondiale. La storia insegna, questa è stata la mia prima condivisione con Martin de Graaff, il grande capo di FIM Europa. In Yamaha ho trovato competenza ed una grande famiglia, l’unione è stata una conseguenza della comune passione e professionalità. Oggi dai campionati nazionali si passa al mondiale senza un’esperienza internazionale, è anche prematuro dire se la classe WSS 300 è propedeutica per i piloti considerando le sole due stagioni a livello iridato.

Ragazzini veloci alla ribalta internazionale

Le coppe nazionali sono un trampolino di lancio  non  paragonabile in alcun modo alla serie continentale, dove i piloti matureranno  un’esperienza agonistica in sette diverse piste, sperimentando  condizioni meteo, diversi asfalti. LaYamaha R3 bLU cRU European Cup alternerà  piste di livello Mondiale come Jerez, Portimao, PannoniaRing, Most a tracciati di un paio di chilometri come Alès, Knutstorp e Varano. Nella Cup verrà adottato un sistema di acquisizione dati basico per impartire un’esperienza formativa che i giovani poi sfrutteranno a livelli più alti per preseguo della loro carriera.

Si corre dai 13 anni d’età

La prima chiamata per le iscrizioni è arrivata dalla Nuova Zelanda, a conferma dell’altissimo interesse che questa iniziativa appena lanciata ha già suscitato. Sono state previste due categorie: la prima da 13 a 19 anni,  l’altra aperta a tutti. I migliori tempi avranno accesso a gara 1 e gli altri si esibieranno in  gara 2. Partecipare a questa serie internazionale in sette round costerà appena  € 22.000, cioè quanto un monomarca nazionale. L’organizzazione fornirà tutto: moto, ricambi, assistenza tecnica, gomme, e tutto il resto necessario per correre.  Ho pensato anche a quei piloti che per svariati motivi non hanno ancora avuto la possibilità di gareggiare: con la Yamaha R3 bLU cRU European Cup un aspirante pilota di  25 o 30 anni potrà  iscriversi e divertirsi in un campionato di livello Europeo con la sola preoccupazione di doversi prenotare il volo aereo di andata e ritorno.

Un’organizzazione da MotoGP

Yamaha R3 bLU cRU European Cup sarà gestita da JiR, una struttura con alle spalle una lunga esperienza mondiale che adesso è  al servizio di tutti per un percorso di cresciuta professionale e sportiva. Dal 2020 in poi  valuteremo il livello di competitività per decidere come  accompagnare i piloti nei successivi step di carriera. Per i più grandi sono previste categorie di crescita con moto sempre più impegnative! Anche il pubblico sarà protagonista.  Faremo  provare le moto in un area interna del paddock, porteremo i clienti a farsi un giro di pista tra un turno e l’altro, Ci divertiremo ogni domenica migliorando di anno in anno il format che ha un ingrediente principale:  la passione! Per le iscrizioni cliccate qui.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

ASBK Phillip Island: Troy Bayliss subito il più veloce

Ana Carrasco: “Voglio arrivare a competere in MotoGP”

Superbike: “Il vantaggio Ducati non sono i giri, ma la special stradale”