“Wayne Rainey rides again”: l’ex campione in sella 26 anni dopo

Wayne Rainey, tre volte campione del mondo negli anni '90, ritorna in sella 26 anni dopo il tragico incidente che lo costringe su una sedia a rotelle.

9 novembre 2019 - 9:04

La leggenda della classe 500 Wayne Rainey, tre volte iridato con Yamaha, ha fatto i suoi primi giri in moto dopo 26 anni. In sella ad una Yamaha YZF-R1 appositamente modificata sul circuito di Willow Springs in California, ha trasformato il sogno in realtà. Era il settembre del 1993 quando un tragico incidente a Misano lo costrinse sulla sedia a rotelle, sottraendogli quello che sarebbe stato il quarto titolo. Da allora non ha mai smesso di seguire il Motomondiale e ad Austin la sua presenza nel paddock è motivo di orgoglio per il motorsport.

Il 59enne ex pilota è tornato in sella ad una Yamaha lo scorso 6 novembre. Per l’occasione speciale, Alpinestars ha realizzato una speciale tuta in pelle con il leggendario look rosso e bianco. Wayne Rainey, attualmente presidente del campionato Moto America, ha vissuto un flashback che sta facendo il giro del mondo. “Ho avuto la possibilità di guidare una moto per la prima volta in 26 anni ed è stato un colpo di fortuna. Un grande ringraziamento a Yamaha Motor USA e Alpinestars che hanno supportato e facilitato questa impresa“.

Il motivo per cui ha deciso di tornare su una Yamaha non è altro che la sua partecipazione come guest star alla prossima edizione del Suzuka Sound Of Engine, un festival automobilistico che ogni anno chiude la stagione delle attività sportive sulla pista giapponese, che quest’anno riunirà leggende come Rainey, Eddie Lawson e Kenny Roberts. “Voglio essere a Suzuka il 16 e 17 novembre, sarò in sella a una motocicletta per la prima volta in 26 anni. Voglio vedervi tutti lì“, ha detto Rainey in un video rivolto a tutti i fan.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

misano world circuit

CEV, tappa a Misano nel 2020. Albani: “Visione su giovani talenti”

fim cev repsol

CEV, il calendario 2020: Doppio round in Portogallo, entra Misano

Michael Rutter

Clamoroso: Michael Rutter ufficializzato vincitore del Macau GP 2019