Tourist Trophy: prima giornata per i “newcomers” condizionata dalla pioggia

Programma rivisto per le prove

31 maggio 2010 - 2:30

La pioggia è stata la grande protagonista dell’inaugurale giornata del Tourist Trophy 2010. Il sabato sera all’Isola di Man ha visto un continuo slittamento del programma ufficiale: attesa dalle 18:20 fino alle 20:01 locali, quando finalmente i piloti esordienti al TT, i “newcomers”, hanno potuto percorrere un giro del Mountain.

Quattordici piloti al seguito dell’ex vincitore Richard Quayle, tra cui il sud africano protagonista del British Superbike su MAR Kawasaki Hudson Kennaugh, l’australiano David Johnson e lo svizzero Herve Ganther, conosciuto anche per esperienze in Italia nel CIV, tutti in azione per scoprire le caratteristiche dell’IOM TT.

Purtroppo per Kennaugh un problema tecnico alla propria Ninja l’ha costretto a fermarsi verso le 20:30 alla “Douglas Road Corner”, medesima sfortuna per Clinton Pienaar alla “Ramsey Bus Station”. Per gli altri piloti non pochi problemi nel scrutare le insidie del “Mountain” con scarsa visibilità, con la speranza per le prime prove della giornata del lunedì di incontrare bel tempo per le prime qualifiche ufficiali.

Parlando dei Sidecar, 11 i “newcomers” istruiti sapientamente in diversi gruppi da Roy Hanks, Tony Baker e John Holden. Lunedì 31 maggio alle 18:20 le prime qualifiche della “Solo” con le previsioni metereologiche, purtroppo, poco rassicuranti.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Red Bull Rookies Cup 2020

Red Bull Rookies Cup, a Spielberg il primo round del 2020

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1