Tourist Trophy: la MotoCzysz trionfa al TT Zero sfiorando le 100 mph

Vince l'americano Mark Miller

11 giugno 2010 - 6:04

La MotoCzysz con il progetto E1PC ha conquistato il successo nella prima edizione del TT Zero, che da quest’anno ha preso il posto del TTXGP dopo il positivo esperimento del 2009. Il progetto americano (la base operativa è a Portland, Oregon) ha consentito a Mark Miller di conquistare la vittoria a 96.820 mph sfiorando le 100 mph, obiettivo per tutti al fine di guadagnare le 10.000 sterline messe in palio dal Governo dell’Isle of Man.

Si è andati vicini a questo primato, con la MotoCzysz velocissima nel tratto di Sulby (135 mph) e nell’assoluta, basti pensare che a 2′ minuti nell’unico giro di gara previsto ha staccato la moto vittoriosa nel 2009 del TTXGP, la Agni Motors condotta da Robert Barber.

La MotoCzysz, la Agni Z1 ed il progetto del Man TTX Racing (James McBride alla guida) sono state le uniche moto a superare le 100 mph a Sulby, mentre ha incontrato qualche difficoltà in più del previsto il progetto dell’università di Kingston (64.705 mph) e per SERT (Swedish Electric Race Team), che ha riscontrato problemi tecnici già nelle prove.

Nel 2010 si ripeterà con la TT Zero invitando più partecipanti possibili con sempre il solito obiettivo dichiarato: battere le 100 mph.

Isle of Man TT fuelled by Monster Energy 2010
The TT Zero
Classifica Gara

01- Mark Miller – MotoCzysz – 23’22.89 (96.820 mph)
02- Robert Barber – AGNI Racing – 25’21.19 (89.290 mph)
03- James McBride – Man TTX Racing – 25’32.13 (88.653 mph)
04- Jennifer Tinmouth – AGNI Racing – 25’39.50 (88.228 mph)
05- George Spence – Kingston University – 34’59.19 (64.705 mph)

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team