Tourist Trophy: la delusione di Cameron Donald, TT da dimenticare

Problemi per tutto il TT

22 giugno 2010 - 1:18

Doveva essere il Tourist Trophy del riscatto per Cameron Donald dopo l’infortunio del 2009. Purtroppo per il pilota del team Relentless Suzuki by TAS non c’è stata occasione per festeggiare, vedendosi costretto al ritiro nel corso del Senior TT per un problema elettrico alla propria GSX-R 1000. L’unico risultato degno di nota è il 3° posto, in rimonta, nella Superbike.

Davvero un’edizione da dimenticare“, spiega Cameron Donald. “Al Senior TT avevo riposto molte speranze. La Superbike era la moto migliore che avevamo a disposizione e nel primo passaggio a Glen Helen ho visto che ero davanti. Purtroppo ad un certo punto la moto ha perso potenza e non c’è stato niente da fare. Che dire se non che sono deluso“.

L’unica soddisfazione per l’australiano due volte vincitore del TT nel 2008 (Superbike e Superstock) è arrivata dal giro del Mountain con la Suzuki GSV-R MotoGP, con la quale è arrivato alla velocità di 202 mph, ovvero 325 km/h.

Pensavo che la moto sarebbe stata difficile e nervosa da guidare, ma è stato bellissimo. Mi ero promesso di andarci piano, ma ho preso subito fiducia con la moto e ci ho preso la mano, ho tenuto un buon ritmo e davvero mi sono stupito di alcuni riferimenti. Penso chiederemo delle modifiche regolamentari per il futuro: con questa moto sembra di volare qui…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team