Tourist Trophy: Cameron Donald soddisfatto del suo ritorno

Subito competitivo in Superbike

4 giugno 2010 - 8:22

Lo scorso anno poco dopo aver spiccato il nuovo record assoluto a 131.457 miglia orarie di media Cameron Donald fu protagonista di un brutto incidente al Tourist Trophy nel tratto di “Keppel Gate”: infortunio alla spalla destra, TT e stagione compromessa, saltando anche l’Ulster GP.

Dopo un lungo periodo di riabilitazione, quest’anno il pilota Relentless Suzuki è tornato in sella alla Cookstown 100 e alla North West 200, eventi utili a ritrovare il feeling in sella in vista del TT dove è già partito molto bene nelle prime prove, soprattutto in Superbike.

Donald, che l’11 giugno prima del Senior TT percorrerà un giro del Mountain con la Suzuki GSV-R MotoGP di Loris Capirossi, si è detto molto soddisfatto di questo suo ritorno confidando di migliorare le 128.836 mph delle prime qualifiche ufficiali.

E’ sempre bello tornare a correre all’Isola di Man“, ammette Cameron Donald. “I primi giri mi sono serviti a familiarizzare di nuovo con il percorso. Mi sento in forma, fiducioso, e soddisfatto per esser già competitivo con le Superbike. La squadra ha apportato dei miglioramenti alle moto, sono decisamente più veloci rispetto allo scorso anno“.

Il pilota australiano dispone in Superbike della GSX-R 1000 K10 ultima evoluzione dotata di pneumatici sperimentali Pirelli. Da segnalare per la sua moto in configurazione Superstock l’adozione delle sospensioni K-Tech, novità per il 2010.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team