Tourist Trophy: buone notizie su Steve Plater, torna a casa

Ultima operazione per Plater

23 giugno 2010 - 1:47

Il grande assente del Tourist Trophy 2010 è stato sicuramente Steve Plater, infortunatosi nel corso delle prove della North West 200. Il vincitore del Senior TT 2009 era stato protagonista di un grave incidente che l’ha costretto addirittura a ben quattro (!) operazioni nell’arco di cinque settimane, ma per fortuna adesso le sue condizioni sono in netto miglioramenti.

Il campione in carica del British Supersport non parla di tempi di recupero nel proprio messaggio trasmesso dal team HM Plant Honda, ma ha fiducia di ritornare nella miglior forma possibile.

Ho avuto quattro operazioni in questo periodo“, ricorda Steve Plater. “Due al braccio destro, due al collo, ma adesso non ne ho più in programma: ho due piastre fissate con due aste e 23 viti che tengono insieme al mio corpo, è incredibile!

Adesso sono ritornato a casa dopo esser stato dimesso dall’ospedale settimana scorsa e sono pronto per iniziare la riabilitazione. Lo specialista che mi segue è soddisfatto di come sono andati gli interventi chirurgici e mi ha detto che dopo un paio di giorni di riposo posso tornare ad allenarmi, nuoto e palestra. Il collo adesso si muove bene e ho potuto iniziare la fisioterapia, spero di fare lo stesso con il braccio al più presto.

Sono trascorse solo cinque settimane dall’incidente ed è davvero troppo presto per pensare a tornare in sella. Ci vorrà comunque del tempo e io devo avere solo avere un pò di pazienza: è una situazione nuova per me, visto che correvo praticamente ogni settimana. Io tornerò in sella soltanto quando sarò nella miglior forma possibile ed i dottori mi diranno che tutto è a posto e sono guarito completamente.

Devo ringraziare tutti i miei tifosi e appassionati che mi hanno mandato messaggi, cartoline, di tutto per far sentire la loro presenza in questo momento difficile. Prometto aggiornerò tutti con diversi messaggi in queste settimane sul mio recupero. Quanto a me spero di esser questo fine settimana a Mallory Park per seguire il mio team nel British Superbike: ho visto che Josh (Brookes) ha preso la mia moto a Silverstone e ha vinto, mi sta tenendo la moto pronta per il mio rientro…“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team