Macau

Prime prove del Macau GP 2019 nel segno di Hickman

Peter Hickman monopolizza la scena nelle prime prove libere del Macau Motorcycle Grand Prix 2019: nella mattinata italiana spazio alle Qualifiche 1.

14 novembre 2019 - 1:42

Con la disputa dell’inaugurale sessione di prove libere nella (primissima) mattinata, al Circuito (cittadino) da Guia è scattato ufficialmente il 53esimo Gran Premio motociclistico di Macau. Con piloti e meccanici che hanno puntato la sveglia… all’alba al fine di presentarsi in tempo per l’inizio delle attività previsto alle 7:30 locali, le prime libere hanno ribadito le premesse della vigilia. Dopo una prolungata fase di attesa, nel finale Peter Hickman si è appropriato del comando delle operazioni, oltretutto (visivamente) con un gran margine per il prosieguo del fine settimana.

HICKMAN AL TOP

A caccia della quarta affermazione in carriera a Macau, Hicky ha subito ribadito i suoi propositi ambiziosi. Con la (nuova) BMW S1000RR 2019 preparata da Smiths Racing ed iscritta sotto le insegne del team MGM by Bathams di Michael Rutter, il recordman del Mountain Course ha fermato i cronometri sul 2’28″007 con ulteriori due passaggi consecutivi sotto al target del 2’30”. Un gran bel viaggiare, considerando che il tracciato cittadino dell’ex colonia portoghese presentava un asfalto non in perfette condizioni per le prime libere, con addirittura dello sporco poco fuori dalla traiettoria ideale ed un forte vento che si avverte eccome verso la staccata della Lisboa.

RUTTER SECONDO, POI LE V4 R

Riproponendo il leit motiv dello scorso anno, la coppia Bathams Racing ha messo a segno un rimarchevole 1-2 con Hickman a precedere il “Re” del Circuito da Guia, Michael Rutter. Per la seconda edizione di fila al via con la missilistica Honda RC213V-S “MotoGP Replica”, The Blade ha concluso a 1″ dalla vetta, vanificando un buon ultimo tentativo con un dritto alla Lisboa. Scorrendo la classifica, in terza e quarta posizione spiccano le due Ducati Panigale V4 R del Paul Bird Motorsport quest’anno protagoniste del BSB: David Johnson (liberato da Honda) è terzo davanti al leggendario John McGuinness, accusando rispettivamente 1″4 e 1″8 da Hickman.

PRIME QUALIFICHE

Tra gli attesi protagonisti, il veterano Horst Saiger è quinto davanti a Lee Johnston e Gary Johnson (su BMW HP4 Carbon), dodicesimo Ian Hutchinson al rientro a Macau con la BMW S1000RR 2019 del SMT Racing vestita con i colori Milwaukee. Nel pomeriggio di Macau, in piena mattinata italiana, andrà in scena il primo turno di qualifiche ufficiali che potrebbe risultare già determinante per definire la griglia di partenza della gara in programma sabato alle 15:55 locali, le 8:55 italiane.

Suncity Group Macau Motorcycle Grand Prix 2019
Classifica Prove Libere

1- Peter Hickman – MGM by Bathams – BMW S1000RR – 2’28.007

2- Michael Rutter – MGM by Bathams – Honda RC213V-S – + 1.052

3- David Johnson – Tak Chun Group by PBM Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 1.427

4- John McGuinness – Tak Chun Group by PBM Ducati – Ducati Panigale V4 R – + 1.810

5- Horst Saiger – Saiger Racing – Yamaha YZF R1 – + 3.011

6- Lee Johnston – Ashcourt Racing – BMW S1000RR – + 3.881

7- Gary Johnson – Ashcourt Racing – BMW HP4 Carbon – + 4.154

8- Didier Grams – G&G Motorsport – BMW S1000RR – + 4.271

9- Robert Hodson – JGH Racing – BMW S1000RR – + 4.498

10- Erno Kostamo – MGM by Penz13 – BMW S1000RR + 4.571

11- Phillip Crowe – Handtrans Lee Jackson AC – BMW S1000RR – + 5.728

12- Ian Hutchinson – Team Milwaukee with SMT – BMW S1000RR – + 6.267

13- Marek Cerveny – WEPOL Racing – BMW S1000RR – + 6.267

14- Steve Heneghan – Reactive Parts – Ducati Panigale V4 R – + 6.307

15- Derek Sheils – Burrows Engineering – Suzuki GSX-R 1000 – + 6.345

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi pronto per l’endurance: “Ci siamo divertiti da bestia”

Valentino Rossi ad Abu Dhabi

Valentino Rossi sul podio della 12 Ore del Golfo: 1° nella categoria Pro Am

Valentino Rossi 6° nella prima manche della 12 Ore del Golfo