Red Bull Rookies Cup: ultimo round a Misano, Gagne e Kent per il titolo

Italiani attesissimi a Misano

2 settembre 2010 - 3:57

Con Misano Adriatico la Red Bull Rookies Cup questo sabato decreterà il campione 2010 della categoria. Una sola gara in programma (come già accaduto al Mugello), missione praticamente impossibile per Danny Kent, indietro di 11 punti rispetto a Jake Gagne con soltanto 25 ancora a disposizione. Il giovane pilota inglese paga la scivolata del Sachsenring che ha consentito al buon Gagne di conquistare la leadership di campionato, prendendo margine con il successo di Gara 2 a Brno. Logicamente è il pilota californiano il grande favorito, per un trionfo atteso per suggellare una carriera agonistica fin qui studiata nel minimo dettaglio: impegno nella Rookies Cup, ma anche una formazione a “4 tempi” nell’AMA SuperSport. Non male per un pilota di 17 anni 4° nel 2008 nella serie americana, 6° lo scorso anno al debutto nella Cup “europea”.

Se per il titolo Gagne è il grande favorito, più incerto è il confronto per la terza posizione in classifica dove Daijiro Hiura (tra i favoriti ad inizio campionato) si ritrova a pari punti con il promettente sud africano Brad Binder, a 5 lunghezze Daniel Ruiz passato dal lottare per il titolo alla 5° posizione in poche gare a seguito di numerosi errori. Sesto in graduatoria invece Kevin Calia, che ha riportato in Gara 1 a Brno l’Italia sul gradino più alto del podio. Un successo senza discussioni per il pilota imolese pronto a concludere al meglio il 2010 della definita maturazione, ritrovandosi sulla carta tra i favoriti per Misano insieme ad altri nostri portacolori. Questo il caso di Alessio Cappella, in crescita nell’arco della stagione, ma anche Alejandro Pardo in pole a Brno e con grandi motivazioni per Misano. Non sarà da meno Niccolò Antonelli miglior debuttante della categoria (9° in classifica) protagonista di grandi rimonte pagando dazio nelle qualifiche dedicate a scoprire i tracciati del calendario.

A Misano Adriatico nell’unica gara in programma non si presenterà al via Mathew Scholtz, rientrato a Brno salvo dover rinunciare dopo la prima sessione di prove libere. Nonostante la frattura alla clavicola tenterà di correre Alexander Kristiansson, se non altro per difendere l’ottava posizione di campionato. Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo pilota Honda

Jorge Lorenzo a Silverstone darà la sua versione

Marc Marquez pilota Repsol Honda

Marc Marquez sfodera le nuove armi: telaio, ali e spoiler

motogp silverstone

MotoGP: Completati gli ultimi lavori a Silverstone