Red Bull Rookies Cup Sachsenring Gara 2: vince Techer, Baldassarri nuovo leader

Sissis a terra nel finale

17 luglio 2011 - 12:32

Una combattutissima seconda manche al Sachsenring concede una buona notizia per il movimento motociclistico italiano: Lorenzo Baldassarri, 4° sul traguardo, sfruttando l’uscita di scena all’ultimo giro di Arthur Sissis (giunto al contatto con Florian Alt a due curve alla bandiera a scacchi quando era in 2° posizione) conquista la leadership di campionato della Red Bull MotoGP Rookies Cup, monomarca su base KTM RC125 2 tempi che affianca dal 2007 il Motomondiale con contratto già rinnovato per le prossime due stagioni.

“Balda”, già sul gradino più alto del podio quest’anno tra Silverstone e Assen, vanta ora 6 punti di margine nei confronti dello sfortunatissimo australiano Arthur Sissis (fermato ieri da un problema tecnico al giro di ricognizione, fuori oggi per un contatto) con ancora tre gare da disputarsi e 75 punti in palio nei prossimi due eventi in calendario di Brno e Misano Adriatico dove si presenterà da nuovo leader seppur con un risicato margine nei confronti del diretto avversario per il titolo.

Con Baldassarri 4° sul traguardo, la vittoria in una gara aperta addirittura a 9 pretendenti per il massimo traguardo è andata per la prima volta ad Alan Techer, prodotto dell’Equipe de France della FFM, da due anni impegnato nella Rookies Cup. Il pilota di Cannes, 16 anni, è riuscito a spuntarla sul traguardo per pochi centesimi nei confronti di Florian Alt e Willi Albert, di casa al Sachsenring.

Con il vincitore di Gara 1 Philipp Öttl in quinta piazza (3 giovani tedeschi nella top-5), oltre a Baldassarri questa seconda manche ha sorriso per i nostri Stefano Valtulini (8°) e Andrea Migno (10°), non per Kevin Arginò fuori gioco al primo giro per un contatto con Aaron Espana e Joakim Niemi. Prossima tappa per la Red Bull MotoGP Rookies Cup in pieno ferragosto all’Automotodrom di Brno con due gare in programma.

Cronaca di Gara

La seconda manche della Red Bull Rookies Cup chiude il programma dell’eni Motorrad Grand Prix Deutschland 2011 al Sachsenring. Alla partenza è Xavier Pinsach ad avere lo spunto migliore, guadagna il comando su Öttl, Vavrous, Valtulini, Binder, Techer ed i due protagonisti del campionato Baldassarri e Sissis. Purtroppo alla “Castrol Omega” un contatto vede coinvolti tre piloti: Aaron Espana, Joakim Niemi ed il nostro Kevin Arginò subito fuori gara, presto imitato dall’olandese Scott Deroue. Nel frattempo il gruppo di testa arriva nella veloce discesa verso la “Sachsen” con Öttl che guadagna la prima posizione chiudendo il primo giro davanti a Vavrous, Techer, Pinsach, viva via tutti gli altri.

Con il vincitore di Silverstone Lukas Trautmann fuori gioco, la corsa riserva non meno di 9 piloti nello spazio di 1″5 in piena bagarre per la vittoria con spesso situazioni di “four-wide” in pieno rettilineo al discesone della “Waterfall”. Diversi piloti si scambiano più volte il testimone del comando, anche se al quinto giro si evidenzia Florian Alt che passa un Philipp Öttl in difficoltà, sopravanzato anche da Techer, Binder e Sissis.

Proprio il leader di campionato a 1/3 di gara cambia ritmo, si propone come nuove leader inseguito da un altro pilota di “esperienza” della categoria come Brad Binder, non male la risalita di Lorenzo Baldassarri che resta nel gruppetto di testa aspettando momenti migliori.

Giunti a otto giri dalla bandiera a scacchi le telecamere mostrano qualche goccia di pioggia: Sissis prova a forzare, Joe Roberts sbaglia ritrovandosi nelle vie di fuga, prosegue così la lotta per il primato con Techer e Binder che riescono insieme a Sissis a guadagnare qualche metro di vantaggio nei confronti dei più diretti inseguitori.

Si tratta soltanto di un evento isolato nell’andamento della contesa, perchè il gruppone di 9 piloti resta compatto con la prima eccellente esclusione soltanto al penultimo passaggio: si tratta di Brad Binder, costretto a rallentare per un problema tecnico all’altezza della “Castrol Omega”, riuscirà a proseguire per concludere soltanto in nona posizione.

L’ultimo giro promette e riserva spettacolo: Sissis si presenta da leader su Techer, Alt, Öttl, Vavrous ed il nostro Baldassarri, ma è proprio l’australiano a pagare dazio alla staccata della “Sachsen”. Nel tentativo di riconquistare la prima piazza lasciata per un attimo a Techer, Sissis è costretto a pinzare sul freno per non tamponare il pilota francese vedendosi a sua volta colpito da Florian Alt.

A terra Sissis non riuscirà a ripartire, colpo di scena che caratterizza la corsa ed uno scossone in campionato. Vince così Alan Techer, sul podio due piloti di casa come Florian Alt Willi Albert, Lorenzo Baldassarri 4° è il nuovo leader ora con 6 punti di margine su Sissis con ancora tre gare (la “doppia” di Brno ed il gran finale a Misano Adriatico) da disputarsi. Nella top-10 anche gli altri due italiani rimasti in gara: Stefano Valtulini è 8°, Andrea Migno 10°.

Red Bull MotoGP Rookies Cup 2011
Sachsenring, Classifica Gara 2

01- Alan Techer – FRA – 19 giri in 29’07.297
02- Florian Alt – GER – + 0.088
03- Willi Albert – GER – + 0.283
04- Lorenzo Baldassarri – ITA – + 0.398
05- Tomas Vavrous – CZE – + 0.576
06- Philipp Ottl – GER – + 0.689
07- Xavier Pinsach – SPA – + 5.674
08- Stefano Valtulini – ITA – + 5.812
09- Brad Binder – RSA – + 5.913
10- Andrea Migno – ITA – + 24.726
11- Hafiq Azmi – MAL – + 24.986
12- Ivo Lopes – POR – + 25.203
13- Max Enderlein – GER – + 25.256
14- Kyle Ryde – GBR – + 25.428
15- Javier Orellana – GBR – + 43.846
16- Scott Deroue – NED – + 1’03.902
17- James Flitcroft – GBR – + 1’04.378
18- Aaron Espana – SPA – + 1’15.865

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista

Marc Marquez

MotoGP, Cal Crutchlow: “Marc Marquez non ha i nostri problemi”

jesko raffin intact gp

Moto2: Ad Aragón Jesko Raffin al posto di Schrötter