Red Bull Rookies Cup Assen Gara 2: vince Ruiz, penalizzato Kent

Kevin Calia è 5°

29 giugno 2010 - 1:45

Lo spettacolo, seppur in tono minore rispetto alla prima manche, non è mancato per Gara 2 della Red Bull Rookies Cup al TT Circuit Van Drenthe di Assen risolta da una bandiera gialla. Danny Kent, secondo, attacca e passa all’ultima variante Daniel Ruiz, ma viene penalizzato per sorpasso in regime di “yellow flag” a seguito dell’incidente tra Florian Alt e Tomas Vavrous. La vittoria va così al giovane pilota spagnolo, nuovamente sul gradino più alto del podio dopo il successo in casa di Jerez, nuovo leader di campionato con 1 punticino di vantaggio proprio su Kent: 84 a 83.

Con l’uscita di scena di Daijiro Hiura per problema tecnico a sei giri dalla fine sono loro due i principali protagonisti della Rookies Cup 2010, per una corsa caratterizzata da un gruppetto di testa di 6 piloti. Tra questi non è mancato Kevin Calia, quinto sul traguardo dopo la vittoria sfiorata nella prima manche, preceduto sul traguardo da Harry Stafford e Jake Gagne nella bagarre per il podio che non compromette l’esito di un eccezionale weekend che ha visto il pilota imolese grande protagonista.

Poteva essere una gara da ricordare anche per Alejandro Pardo e Alessio Cappella, ma il duello tutto italiano ha diviso in due il “gruppone” di testa, con soltanto una ottava e decima posizione sotto la bandiera a scacchi. Niccolò Antonelli, miglior esordiente del campionato con le belle prove di Jerez e Mugello in archivio, ha invece terminato in 13° posizione.

Prossima tappa per la Red Bull Rookies Cup il 17 luglio al Sachsenring, quando si disputerà soltanto una gara nell’arco del weekend sempre insieme al Motomondiale.

Cronaca di Gara

Allo spegnimento del semaforo Kristiansson ha lo spunto migliore, prende la testa della corsa su Ruiz, Kent, Gagne e Binder. Ruiz passa subito Kristiansson all’inizio del secondo giro, ma il pilota norvegese è bravo a replicare. Come in Gara 1 il gruppo è già compatto, anche se con “soli” 8 e non 12 piloti di testa. Il momento è quello buono per vedere Ruiz e Kent passare nelle prime due posizioni per il duello che caratterizzerà la corsa. Gli italiani? Calia è sesto, Pardo e Cappella in 8° e 9° posizione, Antonelli 11°.

Al quarto giro si spezza il gruppo di testa, con Ruiz, Kent, Gagne, Kristiansson, Hiura e Calia al top in 7/10, a seguire a 2″ Stafford, Pardo e Cappella. Rispetto alla prima manche la gara risulta più “tranquilla”, con i piloti pronti a dare il massimo nella fase decisiva della contesa.

Si arriva così presto all’ultimo terzo di gara, con il primo colpo di scena: a sei tornate dalla bandiera a scacchi Hiura è costretto alla resa poco prima della “Ruskenhoek” per un problema tecnico. Se ne avvantaggia così Daniel Ruiz che prende vantaggio su Danny Kent ed il nostro Kevin Calia, ma anche Stafford, Gagne e Kristiansson sono lì a giocarsela.

Kent e Calia sono sotto il record della pista al penultimo giro quando si registra il momento “decisivo” della corsa: Vavrous giunge al contatto con Alt alla variante Geert che immette sul traguardo, con il pilota ceco protagonista di uno spaventoso “stoppie” con la ruota anteriore bloccata. Vavrous resta fermo sul tracciato soccorso dai medici, bandiera gialla e sorpassi vietati.

Alla volata finale Kent decide comunque di passare Ruiz e taglia primo il traguardo, ma viene doverosamente penalizzato dai commissari (stessa sorte a Pardo per la 7° posizione). Vince così Ruiz su Kent, Stafford, Gagne ed il nostro Calia in 5° posizione, con Pardo 8°, Cappella 10° e Antonelli 13°. Contatto all’ultima variante tra Pinsach e Mackenzie, con quest’ultimo che riesce a ripartire chiudendo al 16° posto fuori dalla zona punti.

Red Bull Rookies Cup 2010
Assen, Classifica Gara 2

01- Daniel Ruiz – ESP – 16 giri in 28’55.822
02- Danny Kent – GBR – penalizzato
03- Harry Stafford – GBR – + 0.157
04- Jacob Gagne – USA – + 0.413
05- Kevin Calia – ITA – + 0.466
06- Alexander Kristiansson – SWE – + 1.570
07- Brad Binder – RSA – + 9.230
08- Alejandro Pardo – ITA – penalizzato
09- Joshua Hook – AUS – + 9.380
10- Alessio Cappella – ITA – + 12.690
11- Arthur Sissis – AUS – + 12.762
12- Philipp Oettl – GER – + 13.415
13- Niccolò Antonelli – ITA – + 14.866
14- Florian Alt – GER – + 32.375
15- James Flitcroft – GBR – + 32.391
16- Taylor Mackenzie – GBR – + 36.564
17- Antonio Chiari – BRA – + 1’00.933

Alessio Piana

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pedrosa ktm motogp

MotoGP, Beirer (KTM): “Pedrosa wild card nel 2021? È possibile”

Valentino Rossi a Pomposa

Valentino Rossi: “Maro e Bez sono pronti per la MotoGP”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: l’elettronica la causa dell’incidente?