Red Bull Rookies Cup, Assen, Gara 1: Netta vittoria per Can Öncü

Il giovane pilota turco si assicura nettamente Gara 1 ad Assen, mentre dietro di lui vincono la battaglia per il podio Artigas e Yamanaka.

30 giugno 2018 - 15:19

Pole position conquistata venerdì (la sua quarta in questo campionato, eguagliando quando fatto a suo tempo da Zarco e da Salom), oggi arriva la vittoria in Gara 1: Can Öncü non ha rivali e conduce dall’inizio alla fine il primo dei due round ad Assen. Dietro di lui la battaglia è stata ben più serrata, con Xavier Artigas e Ryusei Yamanaka che hanno la meglio su Deniz Öncü, relegandolo fuori dal podio. Domenica Gara 2 sempre su redbulltv.com alle 15.30, con la diretta che partirà 10 minuti prima dell’evento.

Alla partenza del giro di ricognizione ecco subito un problema: si ferma la moto di Jespersen, con il pilota soccorso per riportare la KTM in pit lane e cercare di farla partire. Ottimo lo scatto iniziale di Can Öncü, meno quello del gemello Deniz, che perde la 2° posizione a vantaggio di Kelly, anche se la situazione cambia presto. In testa però il poleman, nonostante un piccolo errore iniziale, inizia a porre un buon margine tra sé ed i rivali, mentre dietro di lui è battaglia tra il fratello, Yamanaka, Kelly, Salac e Artigas. Da registrare una brutta caduta per Hernandez, toccatosi con chi lo precedeva e letteralmente lanciato in aria dalla sua moto: il pilota è cosciente, è stato prontamente soccorso e trasportato al Centro Medico per controlli. A Paavilainen sono stati poi comminati 1.8 secondi di penalità alla fine della gara per essere uscito troppo spesso dai limiti della pista.

Nel frattempo è un assolo di Can Öncü, che vince nettamente Gara 1 ad Assen, mentre dietro di lui le posizioni sono decise solo al fotofinish, con Xavier Artigas e Ryusei Yamanaka che riescono a beffare Deniz Öncü all’ultima curva, conquistando il podio esattamente in quest’ordine. Quinta piazza per Filip Salac, che ha chiuso davanti a Sean Kelly, mentre Adrian Carrasco è riuscito per appena 25 millesimi ad avere la meglio su Carlos Tatay. Barry Baltus, il più piccolo in griglia, è nono, con Adrian Huertas a chiudere la top ten proprio davanti al pilota di casa, Sasha de Vits. Conclude in 18° posizione l’unico nostro portacolori presente, vale a dire Pasquale Alfano, mentre non c’era Matteo Patacca, che in questi giorni ha riportato un infortunio nel corso di un allenamento e si è visto costretto a saltare questo appuntamento.

La classifica

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi ad Abu Dhabi

Valentino Rossi sul podio della 12 Ore del Golfo: 1° nella categoria Pro Am

Valentino Rossi 6° nella prima manche della 12 Ore del Golfo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”