Pikes Peak: La Ducati Streetfighter V4 vola nelle prime prove

L'attesissima V4 italiana velocissima nelle prime prove, sul tratto centrale del percorso. Luca Trivella continua i test con la sua Aprilia

27 giugno 2019 - 2:35

Risolto il problema elettrico che gli aveva impedito di girare nella prima giornata di prove, mercoledi 26 giugno Luca Trivella è stato impegnato nelle cinque sessioni di prova previste dal programma. L’attività dei piloti si è limitata in questa giornata al tratto centrale del percorso, quello che da Glen Cove a Devil’s Playground. Che si snoda nei boschi che caratterizzano le pendici del Pikes Peak.

L’ALTITUDINE CREA PROBLEMI

Nelle salite iniziali la moto ha evidenziato alcuni problemi di carburazione, legati all’altitudine. Un attento intervento sulle mappature effettuato dai meccanici ha sistemato al meglio il motore dell’Aprilia SVX e nelle salite conclusive Luca ha ottenuto il quarto tempo fra le Lightweight. A fine giornata volti abbastanza soddisfatti. «Dobbiamo ancora affinare la messa a punto per ottenere l’ottimo in queste condizioni di altitudine, con la temperatura e la pressione dell’aria che variano notevolmente lungo il tracciato. Ma la moto va sostanzialmente bene.  La nostra è una categoria molto equilbrata, dove a parte Chris Fillmore e la sua KTM SX-F ufficiale, siamo tutti molto vicini. Per cui ogni più piccolo particolare è decisivo per il risultato. Ma siamo fiduciosi, anche l’aver dovuto saltare ieri le prove nel tratto iniziale non ci ha certo favorito» ha commentato Luca.

LA DUCATI STREETFIGHTER V4 GIA’ IN VOLO

Nelle altre classi le prove di oggi hanno visto primeggiare la Yamaha MT07 del brasiliano Rafael Paschoalin fra le Middleweigth, il grande favorito Carlin Dunne e la sua Ducati Streetfighter V4 Prototype nella Exibition, mentre la sorpresa è venuta nella Heavyweight dove l’australiano Ronnie Scaysbrook, che tutti davano come sfidante di Dunne con la sua Aprilia Tuono V4 Limited Edition è stato nettamente preceduto da Lucy Glökner con la nuova BMW S1000RR (nella foto); la bella performance della ragazza tedesca ha così mitigato la delusione per l’assenza di Michael Dunlop, annunciata solo ieri. Oggi  le prove si svolgeranno sul tratto finale, da Devil’s Playground alla sommità del picco.

Foto: Colorado Spring Gazette

1 commento

Ridge
14:32, 27 giugno 2019

Ma la gara avrà una copertura televisiva in europa?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Walderstown fatale a Darren Keys

CEV Moto2, Aragón: Edgar Pons si impone in Gara 2

CEV Moto3, Aragón: Prima vittoria per Artigas, Pizzoli sul podio