Noriyuki Haga non si ferma: correrà nell’Asia SuperSports

Noriyuki Haga sarà al via per il secondo anno consecutivo nella classe SuperSports 600cc dell'Asia Road Racing Championship con una Suzuki GSX-R 600 del Team dell'amico Yukio Kagayama.

15 marzo 2016 - 13:38

Che fine ha fatto Noriyuki Haga? Molti appassionati delle derivate di serie se lo domandano tuttora, ma da un biennio a questa parte la risposta è la stessa: sì, corre ancora, ma in Asia. Conclusa la lunga militanza nel Mondiale Superbike e la parentesi nel BSB, ‘Nitronori’ lo scorso anno aveva accettato l’offerta dell’amico Yukio Kagayama per correre, con una Suzuki GSX-R 600 schierata proprio dal Team Kagayama, nella classe SuperSports 600cc dell’Asia Road Racing Championship, serie di riferimento del motociclismo asiatico articolata su sei eventi tra Malesia, Indonesia, Thailandia, Giappone e Qatar.

Al debutto nell’A.R.R.C. Haga concluse 7° in campionato vantando un bottino complessivo di 75 punti ed un podio a Suzuka (3°) quale miglior risultato, maturando un’esperienza che ripeterà quest’anno con la medesima moto e team.

Sono felice di annunciare che continuerò a correre con il Team Kagayama Suzuki Asia quest’anno nell’ARRC“, ha comunicato Noriyuki Haga. “Lo scorso anno per me era tutto nuovo, ma questa volta farò tesoro di questa esperienza per poter dare il massimo e prenderci le soddisfazioni che meritiamo“.

Parallelamente all’impegno nell’Asia SuperSports 600cc, Noriyuki Haga sarà nuovamente al via della 8 ore di Suzuka con una Suzuki GSX-R 1000 sempre del Team Kagayama andando a caccia con lo stesso Yukio Kagayama del quarto podio di fila dopo i 3° posti del 2013 (con Kevin Schwantz), 2014 (con Dominique Aegerter in equipaggio) e 2015 (insieme a Ryuichi Kiyonari).

1 commento

marcogurrier_911
3:03, 15 marzo 2016

uno dei miei piloti preferiti in assoluto. Stile bellissimo, linee incredibili, temperamento da leone….grande Nitronori!!sono venuto diverse volte al tuo ristorante sperando di incrociarti!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MXGP: Antonio Cairoli spalla lussata, Germania a forte rischio

Andrea Dovizioso: “Lorenzo non era lucido, merita una penalità”

BSB Brands Hatch Gara 2: Josh Brookes bis, Ducati tris