Valentino Rossi: “Austin la pista più difficile e tecnica”

Valentino Rossi approda ad Austin dopo il podio di Rio Hondo. Maverick Vinales alla ricerca di riscatto dopo la caduta argentina: "Basta perdere punti".

10 aprile 2019 - 16:01

Il team Monster Energy Yamaha, dopo il secondo posto di Valentino Rossi a Rio Hondo, è alla ricerca di una riconferma e un motivo per dimenticare il ‘tragico’ finale di Maverick Vinales. Ad Austin il Dottore vanta due podi, lo spagnolo uno, le premesse per fare bene ci sono tutte. Negli ultimi anni il COTA si è rivelato un buon tracciato per la M1, entrambi i piloti sono in ottima forma e il team è altamente motivato.

Dopo una lunga attesa (Assen 2017) Valentino Rossi ha riassaporato la gioia del podio in Argentina. E se la fame vien mangiando il pesarese ha intenzione di mantenere alto il suo ritmo in campionato. “Sappiamo che Austin è una pista difficile. Forse è la pista più difficile e tecnica della stagione MotoGP, ma negli anni precedenti non è andata così male per me. Negli ultimi anni – ha sottolineato il Dottore – mi sentivo bene, e anche se non sono arrivato sul podio l’anno scorso, l’ho fatto nel 2017. Quindi, dobbiamo farlo come allora: lavorare bene, guidare bene, seguire la direzione giusta, e poi vedremo“.

Sospiro di sollievo per Maverick Vinales, uscito indenne dalla brutta caduta a Las Termas nel corso dell’ultimo giro. Dopo il contatto con Franco Morbidelli la situazione è stata subito chiarita. Adesso resta da capire come migliorare le prestazioni ad inizio gara, finora punto debole dello spagnolo. “Austin è una pista che mi piace davvero e dove mi sono sempre sentito molto bene in sella alla moto. Ho ottimi ricordi del Circuito delle Americhe – ha detto il pilota di Figueres -, quindi cercherò di godermi il Gran Premio il più possibile. Cercheremo di cambiare le piccole cose che abbiamo provato nell’ultimo round per poter raggiungere il podio, questo è il nostro obiettivo principale. Dobbiamo dare il nostro 100% per non perdere più punti e andare verso l’alto nella classifica“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Suzuki al lavoro su un telaio modificato

MotoGP, Johann Zarco con un nuovo telaio. KTM ancora in pista

MotoE, Test Valencia: Eric Granado vince la simulazione di gara