Valentino Rossi: “Approccio Ducati è il futuro della MotoGP”

Valentino Rossi a Termas de Rio Hondo commenta il caso Ducati: "E' intelligente guardare quello che fanno, negli ultimi anni sempre competitivi".

28 marzo 2019 - 20:33

Il GP d’Argentina ha quasi sempre regalato belle sensazioni a Valentino Rossi. A parte le vicende del 2018, qui il pilota Yamaha vanta una vittoria, due podi e un quarto posto. Termas de Rio Hondo è un tracciato sui generis per quanto concerne le condizioni dell’asfalto, molto sporco al venerdì, con tempi in netto calo al sabato e in gara. Sarà fondamentale sfruttare tutti i momenti delle libere per studiare il setting della Yamaha M1. Ma soprattutto cercare di entrare direttamente nella Q2 per mirare alle prime due file in griglia di partenza.

La pole di Vinales a Losail ha dimostrato che sul giro secco la moto di Iwata ha un alto potenziale. Ma serve un deciso passo avanti in termini di grip per dare l’assalto al podio. “Può essere un problema – ha detto Valentino Rossi a Sky Sport – ma lo sarà per tutti. Dobbiamo lavorare bene e usare meglio tutto il tempo che abbiamo in pista, perché le previsioni sono difficili anche per questo week-end. E’ stato sempre difficile, soprattutto l’anno scorso. Non si sa se riusciremo a fare un buon lavoro“. La quinta piazza in Qatar non è il risultato che si attende dal nove volte iridato. Può essere un grande traguardo, però, se si considera la rimonta in gara. “Per quello che mi riguarda in Qatar la gara è stata piuttosto buona, ma abbiamo sofferto troppo nelle prove. Quindi dobbiamo essere più competitivi lì per cercare di partire più avanti“.

Il circuito argentino potrebbe riservare gradite sorprese al Dottore, servirà essere impeccabili dalle fasi iniziali. “Su questa pista ho bei ricordi, a parte l’anno scorso. La vittoria nel 2015, ma tanti altri podi, secondo posto… quindi belle gare. L’atmosfera qui è fantastica, ho tantissimi tifosi, anche troppo, quindi il problema è gestire, ma fa sempre piacere“. Sul tema spoiler Ducati, che ha tenuto banco nel giovedì di Rio Hondo, Valentino Rossi non si è troppo sbilanciato in conferenza stampa. Ma non nasconde che l’approccio coraggioso di Borgo Panigale rappresenta l’avanguardia della classe regina. “Negli ultimi anni Ducati ha sempre lavorato forte, è intelligente guardare quello che fanno, negli ultimi anni la moto è molto competitiva. Hanno un buon approccio, simile a quello della F1 – ha concluso il pesarese -. Probabilmente sarà questo il futuro della MotoGP“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie