MotoGP, tre nuove mescole Michelin in arrivo

Michelin introdurrà tre nuove mescole nella stagione MotoGP 2019: una all'anteriore e due al posteriore. L'esordio previsto a Losail e Jerez.

18 febbraio 2019 - 21:21

Michelin sta per introdurre nuove mescole nel Mondiale di MotoGP, realizzate grazie alle nuove tecnologie condivise con il mondo delle quattro ruote. Hanno avuto feedback positivi a Sepang, con temperature d’asfalto prossime ai 60°C, adesso si cercano conferme in Qatar e su tracciati più freddi. Si tratta di una mescola all’anteriore tra morbida e media, e due al posteriore, una morbida e una media.

Nuove gomme a Losail e Jerez

Se si confermeranno le buone sensazioni anche a Losail dal 23 al 26 febbraio, i nuovi pneumatici esordiranno gradualmente nel corso della stagione. “Il piano prevede l’introduzione della mescola anteriore a partire dal Qatar, le mescole posteriori potremmo usarle da Jerez“, ha spiegato Piero Taramasso. Anche se la nuova gomma soft al posteriore garantirà più velocità e aderenza, Danilo Petrucci ha segnato il record di pista con la gomma tradizionale. La nuova morbida era stata conservata nel box per il time attack, ma una caduta ha costretto a rimandare il lavoro al prossimo test. “Si tratta della tecnologia che usiamo anche per le automobili, quindi funziona per entrambi. Sicuramente aiuta ad avere informazioni da diversi tipi di competizioni“. La nuova tecnologia Michelin ha visto il suo primo impiego in MotoGP nel 2018, per realizzare una mescola soft che ha permesso una finestra di lavoro più ampia, su piste e condizioni climatiche differenti. Con una mescola in grado di garantire più grip potrebbero trovare qualche vantaggio piloti come Petrucci e Rossi, spesso in difficoltà nel finale di gara.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie