MotoGP, Test Sepang: Petrucci 1°, Ducati in top 4

Danilo Petrucci apre una top 4 tutta Ducati nell'ultimo giorno a Sepang, davanti a Francesco Bagnaia, Jack Miller ed Andrea Dovizioso.

8 febbraio 2019 - 11:17

Si sono chiusi i primi test ufficiali del 2019 per la categoria MotoGP. Il gran tempo di Danilo Petrucci rimane il migliore dei tre giorni (realizzato con l’anteriore standard e non con la nuova mescola ‘mista’ portata da Michelin). La seconda piazza va al rookie Francesco Bagnaia, seguito dal compagno di squadra Jack Miller e da Andrea Dovizioso. I prossimi test ufficiali saranno di scena in Qatar alla fine del mese di febbraio.

Ducati detta il passo

Ultima giornata nel segno delle Ducati, che hanno monopolizzato la testa della classifica. Dovizioso e Petrucci, oltre ad alcune simulazioni di gara ed una prova di telaio per il primo, hanno testato in particolare un profilo aerodinamico dotato di sei alette, da riprovare anche in Qatar. Il pilota ternano è stato anche protagonista di una caduta quando provava la nuova carenatura, così come il compagno di marca Miller. Anche l’australiano ha provato la nuova carenatura, mentre il rookie Bagnaia ne ha testata una differente. Tutti e quattro hanno chiuso i test in anticipo.

Nuova carenatura sulla M1

Novità anche in casa Yamaha: Viñales ha mostrato un differente profilo aerodinamico, un debutto per la casa dei tre diapason, che ha scelto l’ultima giornata a Sepang per far vedere questa novità. In ogni caso sarà tutta da valutare anche in Qatar, prima di decidere se omologarla. Si tratta dell’unica squadra, assieme a Ducati, ad aver anticipato i tempi e portato all’esordio la nuova carenatura, mentre in casa Honda e Aprilia questo aspetto è ancora tutto da scoprire. Passi avanti anche per la coppia Petronas Yamaha SRT: dopo una giornata complessa, Morbidelli è risalito in top ten, mentre Quartararo ha la stessa M1 del collega, contrariamente a quanto detto precedentemente.

 

Il punto in casa Honda e Aprilia

In casa Honda, Marc Marquez è riuscito a migliorare il ritmo ed alcuni dettagli, anche se ha dovuto di nuovo interrompere presto i suoi test per proseguire con la riabilitazione. Più attivo il tester Stefan Bradl, sulla cui moto è comparso con il cosiddetto ‘salad box’ nella parte posteriore della RCV, mentre Cal Crutchlow è stato anche protagonista di una scivolata senza conseguenze. In Aprilia, Aleix Espargaró è stato uno dei piloti con il ritmo migliore in quest’ultima giornata, provando soprattutto sulla lunga distanza. Accanto a lui Smith, mentre Iannone è ancora ai box per le conseguenze di un’infezione.

La classifica finale di giornata

 

I tempi combinati

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2, Catalunya: Alex Márquez, tris di vittorie consecutive

Moto3, Catalunya: Primo trionfo per Marcos Ramírez, 3° Vietti

MotoGP: Chiarite le regole per la Long Lap Penalty