MotoGP, Test Qatar: Petrucci in testa a metà del 2° giorno

Danilo Petrucci al comando a metà della seconda giornata di test. Seguono da vicino Andrea Dovizioso e la Suzuki di Alex Rins.

24 febbraio 2019 - 17:06

Seconda giornata al via per la MotoGP, con la coppia Mission Winnow Ducati ed una Suzuki al comando. A metà giornata Danilo Petrucci si è portato in testa con il miglior crono provvisorio in 1:54.953, il primo (ed unico finora) ad abbattere il muro di 1:55. Dietro di lui c’è il compagno di squadra Andrea Dovizioso, che precede per soli 58 millesimi Alex Rins. La giornata odierna si chiuderà alle 20.00 ora italiana.

In casa della rossa si lavora su aerodinamica, telaio e motore, ma anche su set-up e gomme, alla ricerca del giusto compromesso per l’inizio della nuova stagione. In Honda si lavora alacremente su ogni aspetto della moto del 2019 (compreso un nuovo scarico), un lavoro un po’ “in ritardo” visti i problemi fisici dei piloti ufficiali. C’è soddisfazione per il nuovo motore, ma Lorenzo è ancora alla ricerca di una migliore posizione in sella alla RCV. In Suzuki, Davide Brivio ha confermato i test sul nuovo profilo aerodinamico, da omologare nei prossimi giorni, oltre a setting, sospensioni, ‘doppio’ scarico: una sorta di ‘prova del nove’ per la prima gara del 2019.

Yamaha cerca conferme, nella speranza che i problemi del passato siano un lontano ricordo. Si lavora in particolare sul ritmo in gara, realizzando alcune simulazioni con Viñales. Lo spagnolo sta anche riprovando i due telai già testati a Sepang, oltre ad una nuova sella (foto in alto). KTM ha confermato alcuni dettagli della RC16, mentre altri sono ancora da provare. Tra questi ultimi, vediamo una sella diversa ed un differente posteriore, oltre ad un nuovo profilo aerodinamico. Una novità in casa Aprilia consiste nel serbatoio, partendo da quello ‘stile Lorenzo’, per migliorare la stabilità dei piloti in frenata. Definito invece il nuovo motore con cui si inizierà la stagione, pensando a ulteriori sviluppi in seguito.

La classifica a metà giornata

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi: “Servono cinque Michele Gadda”

MotoE, Test Valencia: Giorno 1, Hector Garzó il più rapido

Alex Márquez vincitore sfortunato: porte chiuse in MotoGP?