MotoGP: Loris Capirossi “Mugello posto speciale per me”

Gara dove spera di salire sul podio il pilota Suzuki

27 maggio 2009 - 2:32

Non può esser altrimenti per Loris Capirossi. Il Mugello resta un Gran Premio speciale per l’imolese, dove riuscì a vincere nel 2000 e dove, tuttavia, non è mai riuscito a salire sul gradino più alto del podio nell’era MotoGP, dove comunque è stato presenza fissa del podio. Per quest’anno l’obiettivo è proprio chiudere nella top-3 partendo dai risultati del 2008, quando conquistò una splendida prima fila nello schieramento di partenza.

Il Mugello per me è sempre un posto speciale“, afferma Loris Capirossi. “Lo scorso anno non ero felice del mio risultato, ho chiuso settimo dopo esser partito dalla prima fila, pertanto quest’anno voglio far meglio“.

Dal canto suo il pilota Rizla Suzuki partirà con una moto decisamente migliorata rispetto allo scorso anno, anche se finora non è riuscito ad aiutare Capirossi nella rincorsa al vertice.

Quest’anno la mia GSV-R è migliore rispetto alla moto dello scorso anno, per cui sono convinto che possiamo ottenere un buon set-up e nei due giorni di prove possiamo trovare i riferimenti che possono aiutarci a conquistare le posizioni di vertice“.

Su quale punto in particolare necessità di sviluppo la propria Suzuki? Lo spiega lo stesso “Capirex”, aspettando le novità tecniche per Barcellona.

Dobbiamo lavorare sul sfruttare al meglio gli pneumatici: i nostri avversari sono riusciti a trovare un buon bilanciamento da questo punto di vista, noi non ancora per cui questo resta il nostro punto debole“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi: “Yamaha lenta sul rettilineo, così dal 2004”

Alvaro Bautista: “Imola è stato un campanello d’allarme”

MotoGP: Alex Rins regala il suo casco ai commissari di pista