MotoGP: KTM “super-contenta” di Espargaró e Oliveira

Soddisfazione in casa KTM, soprattutto per il 10° posto di Pol Espargaró e l'11° di Miguel Oliveira in Argentina. Poncharal: "Battaglia tra loro utile a tutti."

1 aprile 2019 - 17:14

KTM guadagna il suo primo piazzamento in top ten in questa stagione: ci pensa Pol Espargaró, che chiude la tappa argentina in decima posizione. Da sottolineare però anche il risultato del rookie Tech 3 Miguel Oliveira: il vice-campione Moto2 si conferma competitivo, chiudendo stavolta appena dietro allo spagnolo del team ufficiale. Si tratta poi del primo piazzamento a punti per l’unico pilota portoghese presente nella categoria regina del Motomondiale.

Per ‘Polyccio’ la gara è iniziata in 11° posizione, dando il via in seguito ad un gran duello con il fratello Aleix concluso in decima piazza. Per Oliveira invece la partenza era dalla 14° casella in griglia, ma è riuscito infine a chiudere a soli due decimi dal compagno di marca. Due piazzamenti che fanno esultare sia Mike Leitner che Hervé Poncharal, team manager di squadra ufficiale e satellite. Più indietro Johann Zarco e Hafizh Syahrin, rispettivamente 15° e 16°, che comunque hanno lottato tra loro fino alla bandiera a scacchi. Tratte le somme, un fine settimana positivo per l’intera struttura austriaca, che con il doppio impegno Red Bull KTM Factory e Red Bull KTM Tech 3 sembra compiere importanti passi avanti.

Leitner e Poncharal sui propri piloti

“Sappiamo che la categoria è davvero difficile” ha dichiarato Mike Leitner. “Per questo siamo super-contenti del decimo posto di Pol e anche Miguel ha fatto una grande gara.” Riguardo a Zarco, “ha conquistato punti, ma non è ancora contento della moto. Lavoreremo in modo di fornirgli un pacchetto con cui possa fare bene.” Hervé Poncharal ha solo complimenti per il ‘suo’ portoghese: “Miguel sta svolgendo un lavoro eccezionale, come se fosse un pilota di esperienza in MotoGP. La battaglia tra lui e Pol è stata sicuramente utile anche a KTM.” Su Syahrin, “lo voglio ringraziare. In Qatar era un po’ perso, ma in Argentina è migliorato, lottando a lungo con Johann e vari piloti di esperienza. Volevamo che iniziasse a mostrare il suo potenziale in sella alla KTM e lo ha fatto.”

Le parole di Pol Espargaró e Johann Zarco

“La gara è stata più veloce rispetto all’anno scorso” ha dichiarato Pol Espargaró. “Ci è mancato ancora un po’ di grip, ma abbiamo ridotto il divario rispetto agli altri piloti. Siamo migliorati rispetto al Qatar, un aspetto importante visto che lì, in Argentina e ad Austin in passato abbiamo avuto grosse difficoltà.” Non mancano i complimenti a Oliveira: “Miguel ha fatto una grande gara, avevamo visto fin dal warm up che era veloce.” Qualche problema in più invece per Johann Zarco: “All’inizio ho quasi colpito Lorenzo. Nei primi giri poi avevo un buon feeling ma non riuscivo a effettuare sorpassi, mentre più avanti è diventato difficile gestire la moto. Al momento non posso guidare come voglio, ma stiamo lavorando per risolvere questo problema.”

Miguel Oliveira e Hafizh Syahrin a gara conclusa

 Grande soddisfazione per il debuttante portoghese, accolto con uno scrosciante applauso dal suo team una volta rientrato al box. “Sono davvero contento” ha dichiarato Miguel Oliveira. “Il nostro obiettivo era chiudere a punti e ce l’abbiamo fatta. Siamo riusciti a migliorare costantemente, sono felice di aver chiuso come seconda KTM vicino a Pol.” Soddisfatto dei progressi Hafizh Syahrin: “Ero davvero motivato, anche se l’inizio è stato difficile. Dopo 15 giri il feeling al posteriore era peggiorato, ma ho cercato comunque di rimanere in gruppo. Sono contento di essere riuscito a lottare con Johann e siamo arrivati molto vicini alla zona punti. Ringrazio la squadra per il costante supporto.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tre jolly per Marc Marquez: telaio, motore e aerodinamica

Completata una giornata di test per Moto2 e Moto3 al Montmeló

MotoE, Test Valencia: Bradley Smith al top nel Giorno 2