MotoGP, Davide Tardozzi: “Petrucci è la scelta giusta”

Davide Tardozzi, team manager Ducati, ribadisce che Danilo Petrucci è stata la scelta giusta per sostituire Jorge Lorenzo. E su Pecco Bagnaia: "Crediamo in lui".

25 maggio 2019 - 12:27

Davide Tardozzi, team manager di Ducati Corse, traccia un bilancio positivo dopo le prime cinque gare del campionato. Andrea Dovizioso ha proiettato la Ducati a -8 da Marc Marquez, grazie al podio di Le Mans. A pochi giorni dal Mugello cresce però la tensione sul box di Borgo Panigale. Il tracciato toscano dovrà essere terreno di conquista per guardare al titolo iridato con maggior ottimismo, anche se la Honda ha dimostrato di aver lavorato meglio di tutti durante la pausa invernale.

Nella classifica dei costruttori Ducati è seconda a 11 punti dalla Honda. Nel campionato a squadre, la Ducati guida con un vantaggio di 33 punti sul Team Repsol Honda. A favore del team italiano le cattive prestazioni dell’ex Jorge Lorenzo. “Il nostro bilancio complessivo è positivo. Abbiamo raggiunto buoni risultati – ha detto Davide Tardozzi a Paddock-GP -. È vero che abbiamo vinto solo una gara, ma a Le Mans abbiamo dimostrato tre piloti competitivi. Andrea Dovizioso è a soli 8 punti da Marc Márquez“.

Dopo lo scetticismo di inizio campionato Danilo Petrucci sta crescendo progressivamente, dimostrando di essere veloce e di saper fare squadra. Su di lui pendeva la pesante eredità di Lorenzo, ma Ducati è ampiamente soddisfatta e rimanda al mittente le dure critiche di chi accusa di non saper scegliere i propri piloti. “Per ora abbiamo dimostrato di aver fatto la scelta giusta… Siamo molto contenti dell’atteggiamento dei nostri tre piloti. Hanno dimostrato a Le Mans la capacità di lavorare bene insieme“.

Al Mugello e a Barcellona Ducati dovrà fare un altro passo in avanti. A ridosso della tappa catalana potrebbe anche arrivare la riconferma di Petrux, in attesa di poter sfilare un altro asso nella manica finora rimasto un po’ in ombra. “Abbiamo visto che Bagnaia ha avuto molti problemi in queste gare – ha aggiunto Davide Tardozzi -. Ma siamo sicuri che per la fine della stagione ci sarà e il prossimo anno sarà molto competitivo. Crediamo molto in questo pilota“.

“In Testa” l’autobiografia di Jonathan Rea in vendita qui
oppure ordina via mail qui books@corsedimoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller: “Lorenzo è stupido e fuori controllo”

MotoE, Test Valencia: Giorno 3, Niki Tuuli chiude al comando

MotoGP: Suzuki al lavoro su un telaio modificato