MotoGP, Davide Brivio: “La mancanza di grip ci crea problemi”

Suzuki ben lontana dalle posizioni a cui aspirava in qualifica. Davide Brivio analizza i problemi dei suoi piloti, ma è ottimista per la gara.

31 marzo 2019 - 15:34

Alex Rins sedicesimo in griglia, Joan Mir diciannovesimo. Sicuramente non era questo ciò che si aspettavano in casa Suzuki, la sorpresa (in negativo) della giornata di qualifiche. I due piloti spagnoli non sono infatti riusciti a qualificarsi direttamente in Q2 e nemmeno in Q1 sono riusciti ad avvicinarsi a questo traguardo. Dopo un GP del Qatar da protagonisti ci si aspettava ben altro. Servirà una rimonta importante se si vuole provare a lottare per le prime posizioni.

Le difficoltà sono iniziate fin da subito, con i due piloti costantemente indietro nella classifica dei tempi, eccezion fatta per le FP4. Solo in questo turno sembrava che in Suzuki si fosse trovata qualche soluzione. Le qualifiche hanno poi tolto ogni speranza: come detto, né Rins né Mir hanno trovato il giusto feeling con la GSX-RR, chiudendo molto lontani dalle posizioni a cui aspiravano.

“Dobbiamo esaminare i dati e capire da dove vengono i problemi” aveva dichiarato il team manager Davide Brivio a qualifiche concluse. “La mancanza di grip ci sta causando problemi. Il ritmo di Alex non è male, ma lui avrebbe voluto quel qualcosa in più per accedere alla Q2, mentre Joan ha avuto qualche difficoltà in uscita di curva.” In gara però come sempre può succedere di tutto: “Daremo il massimo per ottenere un buon risultato.”

Abbastanza deluso Alex Rins, che non sa trovare una spiegazione: “Sia il team che io abbiamo dato il massimo, non è questo il problema. Il ritmo in qualifica non è stato dei migliori, mentre in altre sessioni ero più vicino. Domenica di solito mi sento più forte, farò di tutto per superare quante più persone possibili e completare una buona gara.”

Non arrivano sensazioni migliori da Joan Mir: “Mi sono trovato in difficoltà. Il setting era buono ma non mi sentivo bene quando spingevo per qualche giro veloce. Partire così lontani sicuramente complica le cose in gara, ma sono davvero convinto che possiamo disputare un Gran Premio positivo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Viñales sanzionato, perde tre posizioni in griglia

Valentino Rossi: “Marquez intelligente, sa chi seguire”

Marc Márquez 2° a muso duro: “Lorenzo meritava la penalità”