MotoGP: Alma Pramac Racing all’attacco con Miller e Bagnaia

Alma Pramac Racing presenta la stagione 2019: ecco le livree, disegnate dal Centro Lamborghini, delle D16 di Jack Miller e Francesco Bagnaia.

27 febbraio 2019 - 15:37

Alma Pramac Racing si è presentato ufficialmente nel quartier generale di Sky Italia a Milano. Negli studi di Sky Sport 24 sono state mostrate le nuove livree delle Ducati Desmosedici GP, disegnate dal Centro Stile Lamborghini. I piloti Jack Miller e Francesco Bagnaia, assieme al team manager Francesco Guidotti, sono stati ospiti della trasmissione in diretta condotta da Guido Meda. Per Alma Pramac Racing si tratta della diciottesima stagione consecutiva nella classe regina del Motomondiale.

Colpisce in particolare il disegno delle nuove livree delle Ducati Desmosedici GP di Jack Miller (che guiderà la GP 2019) e di Francesco Bagnaia (che invece avrà la versione 2018), illustrato da Mitja Borkert, direttore del Centro Stile Lamborghini. Viene mantenuta la Y tipica del marchio, armonizzato con i colori rosso, bianco e blu del team Pramac Racing. Una livrea rinnovata rispetto al 2018, un’ulteriore novità con cui la squadra punta a rendersi protagonista in questa nuova stagione.

“Nel 2018 abbiamo ottenuto un grande risultato conquistando il titolo di ‘Best Independent Team'” ha sottolineato il Team Principal Paolo Campinoti. “Con la conferma di Jack Miller, che avrà a disposizione la Ducati ufficiale, ed il grande talento del Campione Moto2 Francesco Bagnaia, puntiamo nella stagione 2019 a confermarci su livelli molto importanti. Siamo inoltre orgogliosi di affrontare questa nuova avventura con le fantastiche livree disegnate dal Centro Stile Lamborghini, connubio vincente con le Ducati Desmosedici. Per il nostro team è motivo di profonda soddisfazione essere ambasciatore nel mondo di due brand così importanti del Made in Italy.”

Il Centro Stile Lamborghini sarà grande protagonista per questa nuova stagione, come spiega lo stesso direttore Mitja Borkert. “Io e il team del Centro Stile siamo grandi tifosi della MotoGP” ha dichiarato. “L’anno scorso abbiamo già realizzato due moto per Pramac, una specifica per Jack Miller, l’altra per Danilo Petrucci. Per noi è stato un grande piacere contribuire all’attuazione di questo nuovo progetto. Il design della livrea della Ducati Desmosedici GP richiama la forma a Y del marchio, armonizzato con i colori della squadra di Alma Pramac Racing. Questo design vuole trasmettere lo spirito del team, pieno di grinta e di voglia di vincere.”

“Questa sarà una delle stagioni più elettrizzanti per il nostro team” ha dichiarato il Team Manager Francesco Guidotti. “Con Lamborghini si è creato un ottimo legame l’anno scorso, trattandosi di due marchi vicini e uniti dalla stessa passione per le corse. Jack e Pecco hanno dimostrato durante i test di avere tutte le carte in regola per ottenere risultati importanti. Il compito nostro sarà quello di lavorare al massimo delle nostre potenzialità per mettere i piloti nelle condizioni di poterci regalare grandi soddisfazioni.”

“Per me sarà una stagione molto importante” ha dichiarato Jack Miller. “Ho a disposizione la versione ufficiale della Ducati Desmosedici GP e devo dimostrare di poter essere competitivo e di poter stare con il gruppo di testa. Inoltre potrò contare sul supporto del mio team, con il quale abbiamo costruito uno splendido rapporto nella passata stagione. Adesso è giunto il momento di fare un salto di qualità a livello di risultati. I test invernali sono andati bene, soprattutto quello in Qatar, ma ora devono parlare i risultati in pista.”

“Sono entusiasta di cominciare questa nuova avventura con una squadra molto presente, molto attenta e con grandi ambizioni” ha dichiarato Francesco Bagnaia. “Questi sono fattori molto importanti per me. Nei test abbiamo fatto bene, giro dopo giro il feeling con la moto è cresciuto. Il test in Qatar secondo me è stato il migliore, quello in cui non abbiamo cercato il tempo ma lavorato sul ritmo in gara. Il primo Gran Premio è già alle porte e non vedo l’ora di scendere in pista in Qatar.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie

Moto2, Tom Lüthi: “La stagione in MotoGP una ‘buona scuola’ “

Rossi, Marquez e Crutchlow promuovono la Moto2