Marquez ritorna in MX: “Mi sono divertito come un bambino!”

Marc Marquez è ritornato ad allenarsi in MX tre mesi dopo l'intervento alla spalla. Il 2° posto in Qatar ha il sapore di una vittoria. Alberto Puig: "Grande risultato dopo un inverno 'diverso'".

14 marzo 2019 - 14:54

Marc Marquez è tornato al top della forma in Qatar, dopo l’intervento alla spalla sinistra del 4 dicembre scorso, per la ricostruzione del legamento danneggiato. Ha seguito la riabilitazione a ritmi instancabili per ritrovarsi al 100% al GP di Losail e giocarsela alla pari con Andrea Dovizioso. Nonostante un lungo periodo senza potersi allenare in moto.

Marquez ritorna in MX

Il pilota di Cervera è stato lontano tre mesi dalla sua amata moto da cross, è potuto tornarvi solo all’indomani della gara. “Tre mesi senza MX sono stati molto lunghi, mi sono divertito come un bambino!” ha commentato sui social. Ha mantenuto la stessa tattica del Dovi, tenendo basso il ritmo nei primi 2/3 di gara, prima di giocarsi al limite la prima vittoria stagionale, mancata per soli 23 millesimi. Il nuovo motore è sfavillante, seppur resti qualche problema di telaio e un feeling ancora precario con l’anteriore della RC213V. “Il motore mi ha dato qualcosa in più per finire al secondo posto. L’anno scorso avevo un passo migliore e mi sentivo più a mio agio con il telaio. Le mescole erano diverse per la parte anteriore e ho potuto usare la gomma dura” ha spiegato Marc Marquez. In effetti ha realizzato la miglior velocità di punta in gara toccando quota 352 km/h.

Alberto Puig sorride

In attesa di conoscere la sentenza della Corte di Appello della FIM, il secondo posto del campione ha il profumo di vittoria nel box Repsol Honda. Il team manager Alberto Puig è più che soddisfatto, consapevole che i prossimi tracciati in Argentina e Texas saranno particolarmente graditi a Marc Marquez. “È stato un inizio di stagione positivo. Innanzitutto abbiamo migliorato la moto di quest’anno, era la massima priorità prima dell’inizio della stagione. Il secondo posto di Marc è un grande risultato dopo il suo inverno leggermente diverso… È la prima gara dell’anno e sei sempre un po’ nervoso. Abbiamo avuto alcuni momenti divertenti tra Marc e Dovi e penso che a tutti sia piaciuto questo rinnovato scontro tra i due“. Meno soddisfacente, invece, l’esordio di Jorge Lorenzo in Honda: “La strategia era ottenere più punti possibili“, ha detto Puig. “Speriamo che si riprenda presto, perché la sua preparazione invernale è stata complicata dal test mancato a Sepang“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Argentina: Michelin punta su gomme simmetriche

MotoGP, Fabio Quartararo: “Guardo i dati di Vinales, ma Rossi…”

MotoGP, Leitner: “Dall’Igna si crede più intelligente degli altri”