Le 5 curiosità su Valentino Rossi

Valentino Rossi sta per compiere 40 anni. La sua carriera è già leggenda, ecco 5 curiosità legate al suo personaggio, alle sue manie e alle sue passioni

12 febbraio 2019 - 14:30

L’immagine di Valentino Rossi ed il suo impero economico sono forse impareggiabili nel mondo motociclistico. I loghi e gli stemmi, il numero 46, la livrea, la felicitá eccentrica, la VR46 Academy e qualsiasi altra cosa lo riguardi, hanno contribuito ad incrementare continuamente il suo fascino anche quando le vittorie non sono state numerose e spettacolari come una volta. Vediamo  le 5 curiositá su Valentino Rossi.

1)  Il numero 46

In tutte le sue gare è stato cosí, dal debutto a soli 17 anni in cui ha brillato finendo in sesta posizione, passando poi alla 250cc, alla 500cc e al MotoGP con Honda, Yamaha e Ducati, nulla è cambiato. Valentino Rossi sempre è stato fedele al numero 46. Due sono le ragioni che lo hanno portato a scegliere questo numero:

  • Giá da bambino, Valentino Rossi lo ha usato nelle gare di Minimoto.
  • Suo padre, Graziano Rossi, proprio l’anno in cui Valentino nacque, ottenne la sua prima vittoria nel Motomondiale 250cc indossando proprio il numero 46.

Non possono esserci quindi dubbi sul perchè Valentino abbia voluto scegliere proprio questo numero.

2) Rossi e l’Inter

Valentino Rossi non ha mai nascosto di essere un grande sostenitore dell’Inter. Essere professionisti in uno sport non significa infatti non essere interessati a tutti gli altri. Anche gli scommettitori, spesso, non si concentrano solamente su una determinata disciplina sportiva, ma approfittando dei migliori bonus di scommesse sportive si sbizzarriscono con i piú svariati  campionati e le gare piú interessanti.

In occasione del compleanno di quest’anno di Valentino Rossi, il 16 febbraio, al motociclista è stata regalata una figurina – proprio come le classiche da collezione – che lo ritrae con la maglia dell’Inter del 1989. Inoltre, il motociclista è talmente innamorato di questa squadra che è entrato a far parte della Interspac srl, una societá che ha lo scopo di effettuare generici investimenti sportivi, ma che, considerando il nome ed il logo – il Duomo di Milano in nerazzurro – lascia spazio a pochi dubbi su quale sia il suo obiettivo reale: sostenere economicamente l’Inter.

3) Il “Dottore”

Questo soprannome gli è stato dato dai tifosi, o da qualche meccanico, per via dell’abilitá di Rossi di risolvere e scoprire i problemi delle moto da lui guidate. Il motociclista ha fatto poi di questo nomignolo un vero e proprio marchio. Fra l’altro, “dottore” lo è anche per davvero, data la sua laurea honoris causa in “Comunicazione e pubblicitá per le organizzazioni” ottenuta nel 2005. Peccato peró che a quel tempo “dottore” giá lo era.

4) Valentino Rossi e Brad Pitt

Non è una novitá che Brad Pitt ami le moto, dato anche il suo ruolo da produttore in Hitting the Apex, un film documentario proprio sulla MotoGP. Quello che peró molti potrebbero non sapere è che l’attore è un tifoso sfegatato di Valentino Rossi, al punto che piú volte è stato avvistato nei box. Addirittura Brad Pitt ha dichiarato: “Darei tutto per essere come lui. Quel ragazzo è un vero mago. Sarebbe capace di ipnotizzarmi”. Insomma, un grande sportivo non puó che avere un grande ammiratore.

5) Valentino Rossi nel privato

Fin’ora abbiamo parlato principalmente di Valentino Rossi come motociclista professionista, ma com’è il Dottore nella sua vita privata?

  • Maniaco dell’ordine, non solo sulla pista ma anche nel privato.
  • Ritardatario cronico, al contrario della sua velocitá in pista, nella sua vita privata sono le lancette dell’orologio a correre piú veloci di lui.
  • Dormiglione, sará che con tutta l’adrenalina che prova ogni giorno, quando si ritrova a casa preferisce un po’ di tranquillitá?
  • Amante del colore giallo, un motivo di discussione fra gli sponsor ed il motociclista.

Anche se nel 2019 Valentino Rossi non raggiungerà il suo decimo titolo in carriera con la Yamaha, rimarrá comunque uno dei motociclisti piú grandi – per molti il piú grande – nonché un personaggio in grado di affascinare e accattivare milioni di persone.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Maverick Vinales: “Quanto hanno migliorato Honda e Ducati?”

Moto3, Test Jerez: Giorno 3, Masiá record e lesione

Marc Marquez: “Quando vedo questa foto mi emoziono”