Fonsi Nieto, in stampelle ai test a Sepang

Il coach Alma Pramac Racing Fonsi Nieto è apparso in stampelle nel corso dei primi test MotoGP del 2019 svolti a Sepang. Ecco come mai.

11 febbraio 2019 - 9:53

Nel corso dei test MotoGP a Sepang abbiamo avuto piloti non al top. I maggiori esempi sono rappresentati da Marc Marquez e Cal Crutchlow, convalescenti da operazioni complesse. Assenti anche Jorge Lorenzo ed il neo tester KTM Dani Pedrosa, entrambi infortunati, così come il Team Manager Honda Alberto Puig. Chi invece si è presentato nonostante un’operazione recente è Fonsi Nieto (foto: Gold&Goose), coach Alma Pramac Racing, che non ha voluto perdersi i test dei suoi piloti. Ne è valsa la pena, visto che Francesco Bagnaia e Jack Miller hanno chiuso in 2° e 3° posizione!

Commenta

per primo!

Il nipote della leggenda Angel Nieto, anche lui ex pilota, tre settimane fa si è dovuto sottoporre ad un intervento alla caviglia sinistra durato ben sei ore. Non si tratta però di un infortunio recente, ma risale addirittura al 2010, durante il Gran Premio di Indianapolis in Moto2. Una lesione che gli ha provocato non pochi problemi fin da subito, ma non è andata meglio col passare degli anni. “Volevo salire sul podio, ma sono stato protagonista di un highside” ha spiegato Nieto, come riportato da Speedweek. “Sono atterrato sul piede e la mia caviglia ne è uscita particolarmente danneggiata. Volevo tornare subito a casa ed operarmi, ma me lo hanno impedito. I dottori pensavano addirittura di amputare il piede. C’è stato poi l’intervento e quando ero intubato qualcosa è andato storto, il mio cuore ha smesso di battere per un minuto…”

Un infortunio quindi che poteva avere conseguenze molto serie, fortunatamente evitate. Le condizioni della sua caviglia però da allora hanno lasciato molto a desiderare. “Non avevo particolare mobilità, avevo sempre dolore e dovevo ricorrere a compresse o iniezioni. Per questo alla fine ho deciso di recarmi nello studio medico del dottor Villamor [traumatologo nonché direttore medico di iQtra Medicina Avanzada a Madrid, esperto in questo tipo di lesioni, ndr].” Si è deciso quindi per l’operazione. “Mi hanno aperto la caviglia in tre punti, riuscendo così a sistemarmela. Dovrò tenere il gesso per tre mesi, poi avrò un tutore per un altro mese. Dopo questo periodo però il mio piede dovrebbe finalmente tornare a funzionare, senza farmi più alcun male.”

In basso la foto della caviglia dopo l’intervento, immagine postata dallo stesso Fonsi Nieto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3, Test Jerez: Arbolino top di giornata, riecco Fenati

Moto2, Test Jerez: Marini da record nella prima giornata

Moto3, Celestino Vietti: “Devo migliorare in molti aspetti”