MotoGP, Sepang Test: vincitori e vinti

Migliori e peggiori in termini di tempi dopo i primi test del 2018: balzo in avanti di Tito Rabat, regredisce Alvaro Bautista.

1 febbraio 2018 - 9:43

Spuntano dati interessanti in seguito ai primi test MotoGP dell’anno a Sepang, che ha visto in pista 19 piloti già presenti nella categoria regina del Motomondiale, ai quali si sono uniti quattro esordienti.

Commenta

per primo!

A volte un’immagine è più significativa di qualsiasi lunga frase ed è stato interessante riassumere graficamente l’evoluzione dei migliori tempi sul giro in entrambe le occasioni.

La miglior progressione è stata quella di Tito Rabat, con un miglioramento medio di 2.642 secondi questa settimana rispetto ai test della scorsa stagione. Dopo aver chiuso il 2017 in ultima posizione, il compito potrebbe sembrare facile per lo spagnolo, ma…

La migliore seconda progressione è stata fatta da Jack Miller, con un miglioramento di 1.093 secondi. Da sottolineare il cambio da Honda a Ducati, un fatto che potrebbe indicare come sia più facile realizzare riferimenti cronometrici migliori rispetto alla controparte giapponese.

 

Si tratta di un’ipotesi forse rafforzata dal terzo posto di Jorge Lorenzo e dal quinto di Danilo Petrucci, ma smentita dalla regressione di Álvaro Bautista. Meglio quindi non giungere a conclusioni affrettate, anche se, secondo il parere di una buona parte del paddock, la Ducati sarà ancora più competitiva quest’anno.

Notare anche l’ottimo miglioramento di KTM, il “normale” progresso di Honda e Yamaha e lo squilibrio di Suzuki.

L’articolo originale su www.paddock-gp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Marc Marquez: “Prossimo obiettivo? Veloce ma con meno cadute”

FIM EWC: Tati Team (con TRICK STAR) all’assalto della top class

BSB: Nuova livrea per il team McAMS Yamaha