MotoGP: Michelin riparte dal Misano World Circuit

Michelin si prepara ad affrontare al meglio la tappa di San Marino, sperando nel bel tempo. Ecco le gomme a disposizione dei piloti nel fine settimana.

3 settembre 2018 - 8:13

Dopo quanto visto a Silverstone, si torna nuovamente a competere, questa volta nella piccola Repubblica di San Marino, chiamata un anno di più ad ospitare una tappa del Motomondiale. La compagnia francese Michelin è pronta a fornire le migliori soluzioni possibili per regalare spettacolo ai tanti appassionati che accorreranno per assistere al Gran Premio Octo di San Marino e della Riviera di Rimini dal vivo.

Commenta

per primo!

Ci si trova ad affrontare un circuito storico e come sempre molto particolare, ricco di curve più lente alternate a tratti molto veloci, su una superficie mediamente abrasiva. Queste le particolarità principali che i piloti dovranno affrontare e Michelin arriva così al Misano World Circuit Marco Simoncelli: tre le mescole slick pronte per l’occasione, vale a dire morbida, media e dura, con una struttura asimmetrica al posteriore per resistere al meglio allo stress provocato dalle 10 curve a destra (contro le 6 a sinistra). Come visto l’anno scorso, la pioggia può fare capolino nel corso del fine settimana sammarinese, per questo Michelin porterà anche due mescole da bagnato: extra-soft e morbida le scelte, con la posteriore di quest’ultima tipologia dalla struttura asimmetrica.

“Dopo quanto successo a Silverstone e qui a Misano l’anno scorso, speriamo che il tempo sia decisamente migliore” ha commentato Piero Taramasso – Michelin Motorsport Two-Wheel Manager. “Misano è un tracciato difficile che può portare le gomme ad alte temperature, specialmente all’anteriore, quindi servono mescole che possano gestire al meglio questa situazione. Nel 2016 la resa è stata ottima e la speranza era di migliorare ancora nel 2017, ma il meteo aveva altri programmi, anche se comunque le gomme da pioggia si sono comportate bene nonostante le condizioni difficili di basso grip ed abbiamo assistito ad una bella gara. Speriamo che quest’anno la storia sia diversa, ma in ogni caso noi siamo pronti!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3: Ecco il team BOÉ Skull Rider Mugen Race

CEV Moto2: Matteo Ferrari correrà con Team LaGlisse

MotoGP, Zarco-Espargarò affilano le armi: “Ci spingeremo a vicenda”