MotoGP, Luca Cadalora lascia Valentino Rossi “Sto trascurando famiglia e hobby”

Luca Cadalora, Riding Coach di Valentino Rossi, lascia l'incarico dopo il test di Jerez. Lo sostituirà Idalio Gavira?

29 novembre 2018 - 15:25

Luca Cadalora, Riding Coach di Valentino Rossi, è arrivato al bivio. Dopo tre stagioni insieme l’ex pilota decide  di abbandonare il suo incarico per dedicarsi di più alla vita privata, alla famiglia, ai suoi hobby. Tornato ai box nel marzo 2016 Luca Cadalora è stato finora assunto (e pagato) dalla Yamaha come personal coach del Dottore, con l’obiettivo di studiare il circuito alla vigilia delle prove libere e osservare lo stile di guida del suo assistito e degli avversari. Una sorta di ingegnere di pista senza laurea, un consigliere personale oltre che “scudo” dalle critiche rivolte al pesarese. Il ritornello degli ultimi mesi è stato: “Se gli forniamo una moto competitiva Rossi può tornare a vincere“, addebitando ogni responsabilità sulla parte ingegneristica.

1

Commenti

Dì la tua!

All’età di 55 anni Luca torna ad occuparsi della sua vita a tempo pieno: “Svolgo questo incarico da tre anni, il tempo è passato velocemente“, ha detto Cadalora a Speedweek.com. “Ho viaggiato molto negli ultimi anni. Allo stesso tempo, ho due ragazze a casa e tanti hobby che devo trascurare. Ad esempio, ho una passione per le vecchie auto da rally. Ho una Subaru, due Mitsubishi Lancer e una Nissan Nismo“. Valentino e Luca si sono salutati a Jerez con tanto di bacio a favore dei fotografi. “Non risparmio Valentino dalle critiche, gli giova solo se gli dico sinceramente quello che penso. Dopo gli incidenti a Sepang e Valencia, ho sinceramente condiviso la mia opinione con lui“. Nelle prossime settimane arriverà la sua decisione che sembra più orientata all’addio.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

1 commento

Katana05
2:12, 2 dicembre 2018

Una perdita enorme visti i risultati 🙁

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Suzuki come Honda: reparto corse più indipendente

CIV Moto3: Francesco Prioli con M&M Racing Team

FIM EWC: Cedric Tangre con No Limits Motor Team