MotoGP: Le presentazioni 2019 di Ducati, Yamaha e KTM

Si conoscono date e luoghi per quanto riguarda le presentazioni dei team Ducati, Yamaha e KTM, con qualche novità. Ecco tutte le informazioni.

23 dicembre 2018 - 14:40

Ad inizio 2019 come sempre avremo le presentazioni delle squadre, rinnovate o meno, della categoria regina del Motomondiale. Abbiamo anche date e luoghi in cui verranno presentate: la prima sarà Ducati, che però cambierà la posizione, un discorso valido anche per Yamaha, mentre KTM ha scelto la sua sede. Mancano all’appello Suzuki e Aprilia, squadre delle quali non si conoscono ancora i programmi.

Come detto, si parte con Ducati. La squadra italiana si conferma anche l’anno prossimo il primo team pronto a presentare moto e piloti, con Danilo Petrucci che per la prima volta vestirà i colori ufficiali accanto al confermato Andrea Dovizioso. Cambia però il luogo: non più nell’auditorio della fabbrica di Borgo Panigale, ma nella sede di Phillip Morris, nella città svizzera di Neuchatel.

A seguire ci sarà la presentazione del Repsol Honda Team, mentre per terza ecco Yamaha, che si presenta il 4 febbraio (due giorni prima dei test in Malesia). Uno dei maggiori cambiamenti riguarda lo sponsor principale, visto che Movistar lascia spazio a Monster, ma la sede non sarà più la stessa: la squadra dei tre diapason infatti non si presenta più in Spagna, ma a Jakarta, in Indonesia (uno dei mercati più importanti).

Pochi giorni dopo ci sarà KTM: la data scelta è il 12 febbraio, dopo i primi test a Sepang, e la sede rimane quella della fabbrica, a Mattighofen. Un momento importante soprattutto per Johann Zarco, che si appresta a vivere la sua prima presentazione con i colori del team ufficiale della struttura austriaca, accanto a Pol Espargaró. Come detto, ancora non si sa nulla di Suzuki e Aprilia.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Gigi Dall’Igna: “Siamo sereni, la Corte d’Appello ci darà ragione”

BSB Test Portimao: O’Halloran precede Redding e Forés

Ducati non si ferma: Bautista e Davies doppio test ad Aragon