MotoGP, Jorge Lorenzo: “Ho pensato di smettere”

Jorge Lorenzo saluta un 2018 scandito da alti e bassi, dal pensiero di dire addio alla MotoGP alla prima vittoria in Ducati. E arriva l'ultima stoccata contro Dovizioso...

31 dicembre 2018 - 20:24

Dal 1° gennaio Jorge Lorenzo sarà un pilota Honda a tutti gli effetti. Si chiude definitivamente il biennio in Ducati, anche a livello di sponsor e di contratto. Si chiude una delle stagioni più difficili da valutare nella sua carriera, scandita da un inizio molto difficile, tre vittorie a cominciare dalla svolta del Mugello e una serie di infortuni che gli hanno impedito di esprimersi al meglio dal GP di Aragon fino a Valencia. “Ultimo giorno del 2018. È stato un anno in cui ho sperimentato tutti i tipi di emozioni. Poichè sono una persona positiva vi lascio alcune immagini dei momenti più felici che ho vissuto in questa stagione“, ha cinguettato il maiorchino su Twitter.

C’è stato anche un momento dell’anno in cui ha rischiato di restare fuori dai giochi. Certo, ci sarebbe stata la possibilità di ritornare in sella alla Yamaha con il team satellite, ma non era certo una proposta accettabile per un pluricampione del suo calibro. Tornare sulla YZR-M1, magari al fianco di Franco Morbidelli, non era un’opzione molto attraente per Jorge Loreno, avrebbe significato fare dietrofront e rimettersi in fila per un posto nel team ufficiale. In molti ci avevano creduto, poi il colpo a sorpresa che ha spiazzato il mercato piloti della MotoGP, con quella chiamata diretta tra lui e Alberto Puig, senza troppe intermediazioni. L’unica chance plausibile in quel momento, la migliore, ma anche la più rischiosa, al fianco di un campione “scomodo” come Marc Marquez, con cui una diatriba è già sorta e poi assopita. “Nella mia testa è apparsa l’idea di smettere e mi deprimeva. Ho provato a immaginare e in parte mi sentivo felice e sollevato, perché non vorrei sentire la pressione o farmi del male. Non mi aspettavo di vedere che questa possibilità davvero potesse diventare realtà. E così è stato“.

Dal prossimo anno si ricomincia da zero anche per quanto riguarda l’atmosfera nel box. Nell’ultima stagione tante, troppe le scintille con Andrea Dovizioso, che hanno costretto i vertici Ducati a intervenire per mettere da parte i rancori personali e ricordare. Difficile dimenticare i continui botta e risposta pubblici, ancora una volta prende la palla al balzo per scoccare l’ultima frecciata dell’anno al forlivese. Quando il giornalista spagnolo Jordi Alberola gli chiede quanto tempo abbia impiegato Dovizioso prima di vincere l’unica gara in sella alla Honda (dopo 28 GP, ndr), Lorenzo commenta: “L’equivalente del suo talento“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MX2 Alfredo Bevilacqua: “vogliamo essere tra i protagonisti”

Valentino Rossi: “Ezpeleta spinge per un team in MotoGP”

Esclusiva, Enea Bastianini: “Fra qualche gara saremo competitivi”