MotoGP, Franco Morbidelli: “Siamo vicini al massimo”

Franco Morbidelli 5° ad Austin, il suo miglior risultato in classe regina. Dopo aver girato vicino alle Ducati avverte: "Informazioni utili per il futuro".

17 aprile 2019 - 11:08

Ad Austin Franco Morbidelli ha ottenuto il suo miglior risultato in MotoGP chiudendo la gara al quinto posto. Buona la prestazione anche del compagno di team Fabio Quartararo, settimo, offrendo un weekend da incorniciare al team Petronas Yamaha Sepang Racing. Il team manager Wilco Zeelenberg dopo la gara sul suolo statunitense: “Sono molto contento del nostro lavoro sul Circuito delle Americhe e dei risultati. Finalmente siamo riusciti ad andare a punti con entrambi i piloti, cosa che non eravamo riusciti a fare nei primi due round del campionato“.

Morbidelli pronto alla battaglia

In una stagione in cui l’obiettivo cardine è la top-6, il risultato di Franco Morbidelli è una bella iniezione di fiducia per l’approdo del campionato in Europa. “È stata una grande gara qui ad Austin e sono molto felice. Le qualifiche sono state un po’ sfortunate per noi, ma sapevo che il potenziale c’era. Sono stato in grado di guadagnare alcune posizioni durante la gara e raggiungere il mio primo 5° posto nella classe regina. Sfortunatamente ho dovuto rallentare verso la fine, ma penso che abbiamo lavorato molto bene. Ci stiamo avvicinando al massimo grazie al duro lavoro di tutto il team e di tutti coloro che lavorano con me. Mi sento benissimo e non vedo l’ora di arrivare a Jerez“.

Per salire sul podio manca ancora qualcosa alla M1 di ‘Morbido’. Ma in Texas ha potuto guidare a distanza ravvicinata con Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, studiare i loro stili di guida, i pregi e i difetti della Ducati. Una lezione che potrebbe rivelarsi utile in un futuro prossimo. “Puoi vedere dove le altre moto sono migliori o peggiori. Combattere con questi ragazzi è positivo, perché puoi imparare il loro comportamento, puoi conoscere loro e la moto, capire di più su come agiscono in sella e durante la corsa – ha concluso Franco Morbidelli -. Così sarà bello quando e se sarò capace di essere al vertice, mi tornerà molto utile per la battaglia“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jack Miller: “Anno sabbatico? Preferisco correre gratis”

MotoGP: Aleix Espargaró proverà a correre ad Assen

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Honda moto perfetta per Marquez”