MotoGP Austin: Andrea Iannone e Aprilia, dove siete finiti?

Andrea Iannone non riesce a portare l'Aprilia RS-GP oltre la sesta fila. Austin si sta rivelando di nuovo molto ostica

14 aprile 2019 - 8:24

Andrea Iannone era atteso al riscatto dopo la brutta pagina d’Argentina, ma il GP delle Americhe non sta andando troppo meglio. Su un tracciato da sempre abbastanza ostico per l’Aprilia RS-GP il pilota abruzzese scatterà dalla 17° posizione, in sesta fila. In questa circostanza mal comune mezzo guadio, perchè l’altra RS-GP di Aleix Espargaro sarà nella casella accanto sullo schieramento. Una brusca frenata per le aspirazioni della marca italiana, che gode – come la KTM – delle concessioni regolamentari. Qui cronaca e classifica della qualifica.

“GIORNATA NON SEMPLICE”

Una giornata non semplice, in qualifica con la gomma morbida ho sofferto particolarmente” ammette Andrea Iannone. “Il bilanciamento della moto cambia molto al variare delle condizioni di aderenza e qui fa molta differenza. Non dobbiamo demordere ed essere positivi, in questo momento più che il risultato è importante arrivare ad avere una moto più facile da guidare. Io ce la metto tutta, cercando di essere pulito nella guida, sono sicuro che lavorando ogni turno riusciremo a far crescere la moto”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3: Albert Arenas tornerà in azione a Jerez

La sfida di NTS, il piccolo costruttore giapponese in Moto2

MotoGP, Dovizioso: “Non seguirò le orme di Valentino Rossi”