MotoGP Assen: Iannone “Assen può adattarsi alla Suzuki” Rientra Rins

Andrea Iannone spera di poter tornare a lottare per il podio, mentre al suo fianco ritroverà il rookie Alex Rins, fermo da aprile per infortunio.

21 giugno 2017 - 14:32

Il team Suzuki Ecstar è nuovamente al completo per l’ottava tappa stagionale del 2017: la notizia è il ritorno dell’esordiente Alex Rins, fermo dal GP delle Americhe dopo l’infortunio al braccio sinistro subito in quell’occasione. Il giovane rookie spagnolo, tornato in azione già nel corso dei test a Barcellona, è pronto per continuare l’apprendistato nella categoria regina, mentre Andrea Iannone vuole mostrare qualche miglioramento dopo la gara al Montmeló, chiusa appena fuori dai punti.

“Dopo i test realizzati in Catalogna sono più fiducioso” ha dichiarato il pilota di Vasto, “abbiamo sistemato alcuni dettagli importanti ed abbiamo compreso meglio alcune nostre mancanze. Questo ci permetterà di cominciare a svolgere fin da questo fine settimana un lavoro di compensazione. Il TT Circuit Assen potrebbe adattarsi alla nostra moto: le poche frenate violente e l’agilità necessaria nei cambi di direzione sono alcuni dei punti forti della GSX-RR. Mi auguro di tornare a lottare presto per le posizioni di testa.”

Come detto, Alex Rins torna in azione dopo un importante infortunio: “La riabilitazione è stata lunga e difficile, ma riesco finalmente a ritrovare la mia squadra. Le sensazioni durante i test sono state davvero positive, sto recuperando bene ed i progressi si vedono. Abbiamo lavorato senza alcuna pressione, ma siamo stati in grado di migliorare costantemente. Il tracciato di Assen è magico, non vedo l’ora di correre con la MotoGP.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Tre jolly per Marc Marquez: telaio, motore e aerodinamica

Superbike Misano: Toprak, non c’è due senza tre?

Completata una giornata di test per Moto2 e Moto3 al Montmeló