MotoGP, Aragon: Aprilia, il cammino della speranza

Le due giornate di test post Misano avranno risolto i problemi della RS-GP? Si lavora già in ottica 2019

18 settembre 2018 - 15:04

Il MotorLand di Aragon è stato costruito vicino al cammino verso Santiago di Compostela, la rotta dei pellegrini che nel Medioevo cercavano la salvezza. Nel 14° round della MotoGP l’Aprilia spera di veder risolti i problemi che hanno rallentato Aleix Espargaro e Scott Redding nelle ultime uscite. Il bilancio 2018 per adesso è sotto le attese, la speranza è che i  le due giornate di collaudi post gara di Misano siano un toccasana per questo finale di stagione e una buona base per lo sviluppo 2019. Qui gli orari in pista e in TV

Commenta

per primo!

Lo scorso anno sono stato molto competitivo ad Aragón” confida Aleix Espargaro nella foto. “Non sarà facile ripetere quella prestazione, il livello del campionato si è incredibilmente elevato e dobbiamo continuare a lavorare senza sosta per ridurre il gap dai primi. I test di Misano sono stati veramente importanti, spero di poter fare un altro passo avanti e poter lottare costantemente nella top-10”.

Scott Redding ha detto: “Aragón non è un circuito semplice da affrontare ma mi piace. Dopo il test di Misano credo di poter recuperare un po’ di competitività. I nostri obiettivi devono essere realistici: lavorare bene in preparazione alla gara, fare le giuste scelte e lottare in zona punti”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Moto3, Test Jerez: Arbolino top di giornata, riecco Fenati

Moto2, Test Jerez: Marini da record nella prima giornata

Moto3, Celestino Vietti: “Devo migliorare in molti aspetti”